The news is by your side.

Solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto

17

Anche in Capitanata bandiere listate a lutto nelle sedi sindacali, un minuto di silenzio nei luoghi di lavoro e raccolta fondi per la ricostruzione.

 

 Le sedi sindacali territoriali e comunali di CGIL, CISL e UIL di Foggia esporranno le bandiere listate a lutto nel giorno del lutto nazionale del 4 giugno 2012. L’iniziativa, promossa dalle segreterie nazionali di CGIL, CISL e UIL, coinvolgerà tutte le sedi sindacali dislocate sul territorio nazionale. Nella giornata dedicata alle vittime del terremoto, le organizzazioni sindacali promuoveranno lo svolgimento di un minuto di silenzio, da concordare nei luoghi di lavoro, come forma di rispetto e solidarietà nei confronti delle popolazione colpite dal sisma.

A tal fine, CGIL, CISL e UIL hanno deciso di non tenere la manifestazione prevista a Roma il 2 giugno e di dedicarla a un’iniziativa simbolica a sostegno della popolazione in Emilia Romagna. I segretari generali andranno nei luoghi colpiti per solidarizzare con le famiglie e i lavoratori. CGIL,CISL e UIL, unitamente a Confindustria, hanno deciso di assumere una iniziativa congiunta per aiutare le popolazioni, i lavoratori e il sistema produttivo dei territori dell’Emilia-Romagna, in particolare le province di Ferrara, Modena e Bologna, e della provincia di Mantova, colpite dagli eventi sismici di questi giorni.

L’obiettivo è favorire, con la collaborazione delle articolazioni sindacali territoriali, la raccolta in azienda di contributi volontari da parte dei singoli lavoratori tramite la trattenuta dalla busta paga dell’equivalente di un’ora di lavoro, e di invitare le aziende a devolvere un contributo equivalente per la medesima finalità. Con questo gesto, CGIL, CISL e UIL intendono fornire interventi di sostegno alle popolazioni, ai lavoratori e ai sistemi produttivi così duramente colpiti, secondo modalità e forme che le parti individueranno, con l’obiettivo di garantire la certezza della destinazione e la più rapida utilizzazione ai fini della ricostruzione".
 
I contributi così raccolti dovranno essere versati sul conto corrente bancario appositamente attivato: conto corrente bancario n. 12900 presso Carisbo Spa sede di Bologna (Gruppo Intesa Sanpaolo)  IBAN IT11N0638502401100000012900


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright