The news is by your side.

IMU/ Prima scadenza vicina il 18 giugno l’acconto (3)

6

Le sanzioni per i contribuenti che pagheranno la prima rata dell’imposta dopo la scadenza ed entro un anno, saranno tutto som­mato «abbastanza irrisorie».  E’ la Cgia di Mestre a fare i conti di fronte alla possibilità che, con­siderata la difficile situazione eco­nomica, «più di qualcuno» non sia in grado di fare fronte al pagamento della prima rata dell’Imu, la cui scadenza è prevista entro il pros­simo 18 giugno. Infatti, per un proprietario di pri­ma casa che non riuscirà a versare la prima rata di 50 euro entro il prossimo 18 giugno, pagherà, tra interessi e sanzioni, 1,60 euro ag­giuntivi nel caso il pagamento av­venga entro il trentesimo giorno dalla scadenza, comprensivo delle predette sanzioni ed interessi. Oltre il trentesimo e fino ad un anno dal termine iniziale, la maggiorazione sarà di 3,13 euro. Il calcolo, spiega la Cgia, si basa sull’ipotesi che il contribuente abbia deciso di effettuare il pagamento di una Imu complessiva di 150 euro in 3 rate per un’abitazione. con una rendita catastale di 430 euro e con un garage la cui rendita è pari a 91 euro. Dopo un anno, invece, e quindi dopo il 18 giugno 2013, il contribuente non avrà più la possibilità di porre rimedio alla sua dimenticanza e l’Ente locale provvederà a chiedergli il pagamento con la sanzione piena. Pertanto, dice ancora la Cgia, gli interessi potranno variare da Co­mune a Comune in quanto la nor­mativa prevede che questi ultimi hanno la possibilità di aumentarne la misura rispetto il tasso legale nel limite di tre punti percentuali. Per l’omissione di imposta, co­munque, ricorda ancora la Cgia, la sanzione è di 50 euro a cui si sommano 2,75 di interessi, per un totale, da aggiungere alla, quota Imu, di 67,76 euro. «Vogliamo essere chiari – dice Giuseppe Bortolussi segretario del­la Cgia di Mestre – con questa analisi non è assolutamente nostra inten­zione invitare i proprietari di abi­tazioni a non pagare !’imposta. «Tuttavia – spiega ancora Bor­tolussi – crediamo sia giusto che i contribuenti siano a conoscenza di cosa potrebbero andare incontro nel caso non riuscissero a pagare l’Imu entro la scadenza stabilita per leg­ge».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright