The news is by your side.

ASL Foggia/ Apparecchiature inulizzate strapagate 10 arresti

15

Una fornitura abbondante e a prezzi fuori mercato di dispositivi taglia aghi e del relativo materiale di consumo e la fornitura di quattro sistemi informatici di telemedicina destinati ai reparti di cardiologia. Tutto materiale non richiesto da nessuno e a distanza di anni, mai usato. Forniture costate alla Asl di Foggia un milione e mezzo di euro. La fornitura era effettuata da tre ditte del settore, che facevano capo a tre imprenditori che si aggiudicavano l’appalto corrompendo funzionari amministrativi della Asl, dell’area gestione del patrimonio e primari. I carabinieri del Nas di Bari hanno arrestato 10 persone tra dirigenti medici, funzionari, imprenditori e dipendenti di aziende tutti ritenuti responsabili dei reati di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, alla truffa ed al falso. Le misure cautelari sono state disposte dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Foggia su richiesta della Procura delle Repubblica di Foggia, che ha diretto le attività investigative dei carabinieri del Nas. I dispositivi non erano mai utilizzati, anzi, spesso venivano rivenduti dopo un paio d’anni o restavano abbandonati ancora imballati. Secondo l’accusa, i medici favorivano sempre le stesse aziende, pagando prezzi superiori a quelli offerti che pure erano già superiori a quelli di listino. Per esempio, un dispositivo taglia aghi dal costo di 240 euro, alla Asl di Foggia costava 3240 euro. Il materiale di consumo invece veniva pagato 250 volte più del suo valore: costava 1,92 centesimi e veniva acquistato a 463 euro. Le apaprecchiature biomedicali invece, per i reparti di Cardiologia degli ospedali di Cerignola, san Severo e Lucera, costavano 30mila euro e venivano pagate 208mila euro, 7 volte più del loro costo. Le aziende, per compensare dipendenti e dirigenti, investivano in regali, pranzi, viaggi e soggiorni in hotel di lusso e resort, oltre al compenso in denaro contante, pari al 20% per ogni affare concluso.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright