The news is by your side.

Ischitella/ Pesca in laguna: diritti d’esclusiva cancellati per le coop concessionarie

8

Nuovo importante capitolo nella battaglia contro i diritti esclusivi di pesca. La sesta sezione del Consiglio di Stato ha rigettato l’istanza del presidente della cooperativa "Sole­mar" di Cagnano Varano, Giancarlo Strizzi che chiedeva la sospensione della sentenza pronunciata dal TAR Bari a febbraio scorso, con la quale – spiega l’assessore comunale di Ischitella, Raf­faele Cannarozzi – si affermava la piena legittimità dell’operato di amministrazione comunale.

 Il presidente Strizzi si era rivolto al Tribunale amministrativo ritenendo di avere tutti i titoli, in virtù di una concessione che lo autorizzerebbe a diritti esclusivi di pesca su un’estensione di circa duemila ettari ricadenti nel Comune di Ischitella, diritti le cui radici sarebbero così profonde, fino a sfio­rare il Medioevo. Facendosi forte del possesso del do­cumento continuava a ad "esercitare" (e forse ritiene ancora) un diritto che, oggi – come spiegava il sindaco di Ischitella, Piero Colecchia è anacronistico per uno Stato moderno che vuole lanciare sfide alla tutela ambientale e occupazionale". Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore alla pesca, Raffaele Cannarozzi, il quale trova nel provvedimen­to del Consiglio di Stato ulteriore con­forto al percorso politico-amministrati­vo perseguito e ciò, sottolinea, "non solo per i pescatori di Ischitella, ma per l’in­tera comunità, in quanto le prospettive di valorizzazione del bene comune "Lago di Varano" diventano sempre più con­crete e vicine trattandosi di una risorsa che può fare da volano per lo sviluppo della comunità".In conclusione, con la pronuncia del Consiglio di Stato si è chiarito il quadro delle competenze per quanto riguarda la pesca delle vongole nella Laguna di Varano. Per il Sindaco, Pietro Colecchia, "Si è trattato di uno degli obiettivi che stiamo perseguendo con maggiore attenzione proprio per il valore che può assumere per lo sviluppo economico della nostra Comunità e oggi – sottolinea il primo cittadino – possiamo esprimere la nostra soddisfazione personale e quella dell’intera cittadinanza e trarre così nuove energie per continuare. “Il Lago di Varano, che ha una superficie di circa 60,5 kmq , è il maggior lago costiero italiano, oltre a essere il sesto lago della penisola e il più grande dell’Italia meridionale; e entrato, a pieno titolo, nelle aree lagunari e delle zone umide della Capitanata che beneficeran­no di contributi per la loro valorizzazione Si tratta di un sistema tra territori per sviluppare strategie comunali alfine di tutelare l’ecosistema lagunare e delle zone umide promuovendo azioni con­divise in favore della qualità territoriale e dello sviluppo del turismo. La pesca nella laguna è regolamentata, già dal 1987, da una disposizione della Regione che fissa in due tonnellate il limite mas­simo di stazza delle motobarche per la pesca; disposizione fatta propria anche dall’Ente parco nazionale del Gargano.

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright