The news is by your side.

Amati/ Alla Puglia 6 mln per prevenzione rischio sismico di edifici pubblici e privati

11

‘Alla Puglia sono stati destinati 6.207.560 euro per la prevenzione del rischio sismico di edifici strategici pubblici e per la prima volta anche privati’.  Lo rende noto l’assessore alle Opere pubbliche e Protezione civile della Regione Puglia, Fabiano Amati, a proposito dell’avvenuta ripartizione delle risorse tra le Regioni italiane, determinata sulla base dell’ordinanza emessa dalla Presidenza del Ministri del 29 febbraio 2012. Sul totale dei fondi stanziati in favore della Puglia, 5.764.163 euro – è detto nel comunicato della Regione – saranno destinati agli interventi di miglioramento ed adeguamento sismico, mentre 443.397 euro serviranno per proseguire gli studi di microzonazione sismica. ‘Alle somme destinate alla nostra Regione – rende noto Amati – si aggiungeranno ulteriori risorse tratte dal cofinanziamento regionale, nella misura del 40% dello stanziamento statale. Si evidenzia che la partecipazione finanziaria della Regione, rappresentava – evidenzia l’assessore regionale – la qualità di criterio premiale nella ripartizione complessiva tra le regioni italiane’. ‘Attendevamo la destinazioni di questi fondi – ha detto Amati – che ci permetteranno di proseguire le attività di messa in sicurezza di edifici strategici e di migliorare quindi le condizioni di sicurezza dei cittadini pugliesi’. Circa i finanziamenti ricevuti dalla Puglia per l’anno 2010, pari ad 1.533.102 euro, la Regione Puglia rende noto che sono stati utilizzati per finanziare gli interventi di riduzione del rischio sismico nei comuni di San Ferdinando di Puglia e Volturino. Il finanziamento destinato al Comune di San Ferdinando è stato utilizzato per eseguire interventi di miglioramento sismico sull’edificio adibito a Municipio, mentre il Comune di Volturino aveva richiesto ed ottenuto il finanziamento per eseguire l’intervento di demolizione e ricostruzione sull’edificio adibito a Poliambulatorio, dichiarando la disponibilità ad un co-finanziamento pari a 20.000 euro.

comunicato stampa


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright