The news is by your side.

Vieste – 9 MAGGIO 2012, LE STRANE IMMAGINI AL SANTUARIO DI MERINO

8

 

La sequenza fotografica che vi presentiamo è il risultato dei alcuni scatti realizzati da D.C. con un cellulare a S. Maria di Merino il giorno della festa patronale del 9 maggio 2012, mentre celebrava la santa messa padre Francesco Langi alle ore 16,00, ignaro a tutt’oggi di quanto è accaduto.

Gli scatti fotografici, fatti da cellulare, non hanno flash e quindi riflessi particolari. Per cui le immagini risultano scure e confuse, mentre rifulge di luce incandescente il sole che diventa nel cielo un enorme fiore con petali fluorescenti.
     La prospettiva è il presbiterio all’aperto del giardino di S. Maria. Sulla sinistra, guardando, si intravede la cassa di campagna con la Madonna. Si intravede anche il sacerdote che sta all’ambone predicando.
     Gli scatti sono avvenuti tra le 16,18 e le 16,22 di quel giorno.

     Di immagini come queste ne circolano a migliaia e invadono letteralmente i computers. Alcune contengono anche il trucco.
     Queste ve le proponiamo per due motivi: sono avvenute nel nostro luogo mariano, S. Maria di Merino nel giorno della nostra festa durante una celebrazione; sono genuine né ritoccate né modificate nè manipolate.
     Il centro di questi scatti sono due: un puntino bianco e luminoso, ben visibile, che danza intorno alla "cassa" della Madonna e poi si va a posare ai piedi di una strana immagine per riprendere successivamente il suo posto intorno; la strana immagine che si forma sopra la copertura del presbiterio, al centro, tra i rami degli alberi e nell’area solare.

     Non vogliamo caricare di significati né il puntino bianco luminoso che cammina nella sequenza né l’immagine straordinaria che vi appare.
     Sono tuttavia un documento spontaneo e genuino che affidiamo alla valutazione di chi guarda.

don Giorgio Trotta


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright