The news is by your side.

Gli ultimi aggiornamenti della sperimentazione contro la SLA

11

La presentazione del nuovo Bilancio di Missione della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza.

 

Venerdì 30 novembre, contestualmente alla presentazione del 2° Bilancio di Missione della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza (ore 11, Sala Consiliare del Palazzo della Provincia di Foggia, in via Telesforo) verranno illustrati anche gli ultimi aggiornamenti della sperimentazione contro la SLA coordinata dal professor Angelo Vescovi, direttore scientifico dell’Ospedale di San Pio. Nei mesi scorsi, grazie ad una tecnica tutta italiana, è stato realizzato il primo trapianto al mondo che impiega cellule staminali cerebrali scevre da qualunque problematica etica, poiché provenienti da un frammento di tessuto cerebrale prelevato da un singolo feto deceduto per cause naturali, utilizzando una procedura analoga a quella della donazione volontaria di organi negli individui adulti.

“Il primo paziente – spiega Vescovi – è stato trapiantato il 25 giugno scorso e da lì, con cadenza all’incirca mensile, altri tre pazienti sono stati assoggettati allo stesso trattamento, che prevede, in questa prima fase, iniezioni nella zona lombare (bassa) del midollo spinale. In particolare, mentre i primi tre pazienti hanno ricevuto tre iniezioni in un lato del midollo spinale, il quarto, trapiantato lunedì 5 novembre, ha ricevuto 3 iniezioni nella parte destra e 3 nella parte sinistra, per un totale di 6 inoculi cellulari. Non possiamo allo stato attuale trarre alcuna conclusione – continua Vescovi – e così sarà per molti mesi a venire, durante il quale i pazienti verranno tenuti sotto stretta osservazione radiologica e neurologica. Siamo però felici di poter dire che, ad oggi, non abbiamo riscontrato alcun effetto avverso causato dal trattamento a cui i pazienti sono stati sottoposti”.

Durante l’evento il professor Vescovi illustrerà anche il progetto ISBReMIT (CSS Institute for Stem-cell Biology, Regenerative Medicine and Innovative Therapies), vincitore del bando del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) per la presentazione di progetti di potenziamento strutturale.

“Il progetto – dichiara Vescovi – consiste nello sviluppo di un nuovo complesso di laboratori, che sorgeranno accanto al Poliambulatorio Giovanni Paolo II, per lo studio della fisiologia, del controllo genetico ed epigenetico e della proteomica e fisiopatologia delle cellule staminali somatiche. Il nuovo polo di ricerca genererà informazioni che permetteranno di specificare meglio il ruolo delle cellule staminali somatiche nei processi di mantenimento dell’integrità dei tessuti adulti, nell’invecchiamento e nella patogenesi di malattie a base degenerativa, genetiche e non. Inoltre, in considerazione del ruolo fondamentale che le cellule staminali giocano nell’insorgenza dei tumori solidi, l’attività di ISBReMIT si svilupperà, in modo rilevante, anche in campo oncologico, sia nel settore diagnostico che terapeutico. Molte delle attività che vi si svolgeranno – conclude lo scienziato – possono essere considerate esclusive, spesso anche a livello internazionale.”

Il programma prevede l’introduzione dell’Arcivescovo Michele Castoro, Presidente della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza, alla quale seguiranno le relazioni del Direttore Generale Domenico Crupi, del Direttore Sanitario Domenico Di Bisceglie e del Direttore Scientifico Angelo Vescovi. A fare da moderatore ci sarà il giornalista Piero Damosso, Capo Redattore RAI Tg1 Mattina. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright