The news is by your side.

Inail/ In Puglia infortuni mortali sul lavoro diminuiti del 28,6%

1

Gli infortuni mortali sul lavoro in Puglia nel corso del 2011 sono stati 55, il 28,6% in meno rispetto ai 77 del 2010′.  Lo sostiene il rapporto annuale dell´Inail sugli infortuni sul lavoro presentato oggi a Bari. In particolare sono stati 41 i lavoratori (-25,4% rispetto al 2010) morti sul posto di lavoro e 14 quelli deceduti ´in itinere´, cioè nel tratto casa-lavoro-casa, con una flessione del 36,3% rispetto al 2010. Tra il 2007 e il 2011 i decessi avvenuti in ambiente di lavoro ordinario sono diminuiti del 24,3%; quelli in occasione di lavoro ma con mezzo di trasporto sono diminuiti del 45%; mentre quelli ´in itinere´ hanno registrato una riduzione del 22,2%. Nell´industria e nei servizi si sono registrati 48 infortuni mortali (-23,8% rispetto ai 63 del 2010); in agricoltura se ne sono registrati sette (-41,7% rispetto ai 12 del 2010). Nella provincia di Bari si sono registrati 13 casi mortali, (-40,9%); in quella di Foggia nove (-59,1%); nel leccese nove casi mortali (-10%); nel brindisino otto (stesso dato del 2010); nel tarantino sei (-25%); nella provincia Barletta-Andria-Trani si sono registrati 10 casi mortali (più 42,8% rispetto al 2010). Gli infortuni mortali occorsi a lavoratori stranieri sono stati sei, gli stessi del 2010. Per quanto riguarda le malattie professionali denunciate, nel 2011 sono state il 20,2% in più: 2.425 rispetto alle 2.018 del 2010. Nell´industria e nei servizi ne sono state denunciate 1979 (+14,3%); nell´agricoltura 369 (+62,5%); fra i dipendenti statali ne sono state denunciate 77 (+28,3%).