The news is by your side.

Pierino Amicarelli si è dimesso da sindaco di Vico

1

L’annuncio stasera in Consiglio comunale. "Contrasti interni ai consiglieri comunali non mi consentono una navigazione tranquilla. Per rispetto ai 2200 voti e per difendere la mia dignità porgo le dimissioni". Le diatribe interne andavano avanti da mesi. E’ un periodo nero per la politica del Promontorio che meno di una settimana fa ha visto la caduta dell’Amministrazione di Sannicandro Garganico (sull’orlo del dissesto economico) per via delle dimissioni del sindaco Vincenzo Monte.

Dopo meno di sei mesi dal suo insediamento, l’Amministrazione di Vico del Gargano si è trovata su un binario morto, condizionata dalle diatribe politiche all’interno della coalizione . Amicarelli ha venti giorni per ritirare le dimissioni e voci di corridoio già parlano di lavori in corso per un possibile allargamento della maggioranza a nuove forze politiche.  In più di un’occasione il sindaco aveva minacciato le dimissioni se i mal di pancia non si fossero placati. "Contrasti interni ai consiglieri comunali non mi consentono una navigazione tranquilla. per rispetto ai 2200 voti e per difendere la mia dignità porgo le dimissioni". Con questa stringata comunicazione in Consiglio comunale Pierino Amicarelli ha dato le proprie dimissioni da sindaco di Vico del Gargano. E’ un periodo nero per la politica del Promontorio che meno di una settimana fa ha visto la caduta dell’Amministrazione di Sannicandro Garganico (sull’orlo del dissesto economico) per via delle dimissioni del sindaco Vincenzo Monte. Dunque, dopo meno di sei mesi dal suo insediamento, l’Amministrazione di Vico del Gargano si è trovata su un binario morto, condizionata dalle diatribe politiche all’interno della coalizione . Amicarelli ha venti giorni per ritirare le dimissioni e voci di corridoio già parlano di lavori in corso per un possibile allargamento della maggioranza a nuove forze politiche per evitare di gettare alle ortiche un ambizioso progetto che rischia di essere abortito ancor prima di vedere la luce. Negli ultimi 40 giorni Amicarelli aveva mostrato segni di insofferenza per il palesarsi di lotte intestine che hanno imbalsamato la macchina amministrativa. In più di un’occasione il sindaco aveva minacciato le dimissioni se i mal di pancia non si fossero placati.  
 
Matteo Palumbo
Il Mattino di Foggia