The news is by your side.

Presto il via ai lavori per mettere in sicurezza la provinciale per Macchia

11

Termineranno entro l’estate.

 

«I lavori sulla strada provinciale 55, la Macchia-Monte Sant’Angelo, par­tiranno in tempi brevi e si concluderanno entro la stagione estiva», parola dell’assessore provinciale ai lavori pubblici Domenico Farina. «Per la strada che collega Monte Sant’Angelo a Pulsano invece – ha aggiunto l’assessore – abbiamo approvato il progetto, quindi a breve sarà assegnato l’appalto e al massimo in primavera partiranno i lavori». La Provincia aveva già programmato i lavori da eseguire per la messa in sicurezza della strada Monte Sant’Angelo-Macchia, arteria di nove chilometri ma di notevole importanza per Monte Sant’Angelo essendo l’unica che consente il collegamento con la frazione Macchia e di conseguenza con la vicina Manfredonia punto di riferimento per tantissimi lavoratori. Per la «provinciale 55» transitano migliaia di autovetture al giorno, strada che durante la settimana collega il paese al mondo del lavoro e nei giorni festivi al pellegrinaggio per la basilica di San Michele Ar­cangelo. Le pessime condizioni atmosferiche di questi giorni hanno aggravato lo stato di degrado in cui versa il manto stradale: buche che sono diventate una sorta di voragine, asfalto letteralmente saltato. L’aspetto più preoccupante peraltro non è riferibile alla sola pavimentazione stradale, pure causa di incidenti, perchè il pericolo più serio deriva dalla caduta dei massi dai costoni. Sulla questione era intervenuto anche il presidente della commissione provinciale «trasporti ed assetto del territorio» Car­mine D’Anelli, proprio per sollecitare l’assessore provinciale Domenico Farina, affinchè fosse acce­lerato l’iter burocratico per la definizione dell’appalto dei lavori. Tempi un po’ più lunghi per quanto riguarda, invece, i lavori sulla provinciale Monte Sant’An­gelo-Pulsano; comunque, come ha assicurato l’as­sessore Farina, si accelererà l’iter burocratico per avviare i lavori di messa in sicurezza della strada, un’arteria che porta a uno dei luoghi più significativi del centro garganico, l’eremo di Pulsano, che nel 2010 è stato segnalato come «luogo del cuore» dal «Fai» (fondo ambiente italiano).

Francesco Mastropaolo
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright