The news is by your side.

Vieste/Consiglio Comunale “pre-natalizio” approvati tutti gli accapi

1

In apertura di seduta il Sindaco Ersilia Nobile dopo aver ricordato la figura dell’ex Sindaco di Vieste Francesco Manzini ha chiesto di osservare un minuto di raccoglimento in sua memoria.

 

All’esterno il tempo si presentava scuro e minaccioso, si temeva la stessa cosa in aula, tutti si aspettavano interrogazioni fiume da parte della minoranza ed un  grande dibattito politico sulle vicende legate al Porto Turistico sul recente rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Società “Aurora SPA”, invece cielo sereno e sole splendente.
Dalla serie: “citt tu’ e citt jii”..nessuno ha aperto bocca, soprattutto il Sindaco non ha informato il Consiglio sulla recente nomina dei componenti del nuovo C.D.A e del conferimento della delega a Giuseppina Falcone riguardante il Porto Turistico.
Nessuna interrogazione da parte della minoranza e quindi si è iniziato l’ordine del giorno con gli argomenti collegati all’assestamento di bilancio, puntuale e dettagliata la relazione sui diversi argomenti riguardante le finanze dell’Assessore Nicola Rosiello che ha spiegato come il cittadino possa rateizzare i debiti comunali (tributi diversi) a partire da 700 euro, si è discusso sul debito da versare ad equitalia da parte del Comune di Vieste per l’ecotassa, debito peraltro spettante al Comune di Sannicandro che non è stato versato alla tesoreria del Comune di Vieste, ora si dovrà provvedere con una rateizzazione. Approvato anche la riduzione dell’indebitamento dei mutui contratti con la cassa depositi e prestiti, atto importante per non perdere un finanziamento statale.
Tutto poi ha portato all’approvazione dell’assestamento di bilancio.
Su questi argomenti c’è stato un intervento del Consigliere Mauro Clemente sufficientemente propositivo, lo stesso Clemente ha proposto una integrazione nell’atto riguardante il pagamento dei tributi diversi da parte dei cittadini “morosi”, proposta approvata da tutti i presenti in aula.
Approvato all’unanimità il “Regolamento Comunale per la legittimazione e l’affrancazione dei canoni e dei livelli delle terre civiche riportate negli stati degli arbitrari occupatori, di cui all’art. 54 della L.R. n. 14/2004”, dettagliata e completa la relazione dell’Assessore Gaetano Zaffarano che insieme all’Assessore all’urbanistica Raffaele Zaffarano hanno portato a termine un regolamento di grande rilevanza politica.
Finalmente si potranno dare risposte concrete alle tantissime istanze di cittadini esasperati, il provvedimento adottato consentirà di dare perlomeno una piccola boccata di ossigeno all’economia agricola soprattutto per la tutela del patrimonio boschivo e forestale e della manutenzione delle strade rurali quasi tutte dissestate.
Attestati di stima da parte del Capo Gruppo di “Vieste Ripartiamo” Mimì Spina che ha riconosciuto il lavoro svolto dalla Giunta che ha portato a termine un atto molto importante, lo stesso Spina auspica che tutti possono avvalersi di questo regolamento anche quelli non legittimati che da anni hanno maturato dei diritti non riconosciuti.
Approvato il programma comunale di diritto allo studio, critiche sono venute dalla minoranza. Il Capo Gruppo Spina ha dichiarato che a Vieste la Giunta Nobile ha dato poca importanza alla scuola portandola come priorità all’ultimo posto con scarsi investimenti, critiche inoltre per la temporanea sospensione dell’Asilo Nido che ha causato molte protesta da parte dei cittadini, a questo proposito l’Assessore al bilancio Nicola Rosiello ha spiegato che sono atti obbligatori e necessari, ormai la proroga non era più consentita, ora si dovrà trovare una soluzione legale, quindi trattasi di sospensione obbligatoria del servizio e nessuna strumentalizzazione deve essere fatta a tal riguardo.
Approvato anche l’accapo riguardante l’affidamento in concessione del servizio di gestione dei servizi cimiteriali nel cimitero comunale dal 01/01/2013 al 31/12/2017, un atto che consente all’Amministrazione di mettersi in regola con la normativa vigente. Con esternalizzazione si spera di ottenere una riduzione della spesa pubblica.
Erano quattro le concessioni di suolo pubblico, quello riguardante la Basilica Cattedrale è stato rinviato per approfondimento visto che i pareri dei tecnici erano contrastanti tra loro, per gli altri tre l’approvazione è avvenuta in assenza della minoranza (in aula solo Giuseppe Caruso).
A tal proposito il Capo Gruppo per un’altra Vieste Annamaria Giuffreda ha manifestato il suo disappunto nei confronti del Sindaco e del Presidente del Consiglio che continuano a convocare i Consigli Comunali di mattina, invece che in ore pomeridiane, dello stesso avviso il Capo Gruppo Spina Diana che ha parlato di violazione della legge ed aggravio di spesa per l’Ente, piccole schermaglie con il Sindaco e poi nulla di più.
Approvato all’unanimità l’ordine aggiuntivo proposto dal Sindaco Ersilia Nobile, con questo atto il Comune di Vieste andrà a conferire i rifiuti nello stesso ambito degli altri Comuni del Gargano un risparmio di costi del servizio.