The news is by your side.

Vico/ Bare vuote nei campi macabro rinvenimento

16

La scoperta della polizia municipale.

 

Macabro rinvenimento all’ester­no del cimitero di Vico del Gargano, precisamente in località "Valdotiglia": casse mortuarie, panni destinati ai defunti. Il ritrovamento da parte degli uomini della polizia urbana del centro garganico nel corso – come spiega, il comandante, Francesco Delli Muti – di attività volte alla prevenzione e repressione di reati ambientali. Su disposizione della Procura della Repubblica di Lucera l’area è stata sottoposta a sequestro penale in quanto il suolo, non essendo impermeabilizzato, avrebbe potuto causare gravi danni alla salute pubblica. Il reato perseguibile è la violazione alle norme del codice penale in materia di inquinamento e salute pubblica. Il comandante Delli Muti sottolinea che il ritrovamento è il risultato del costante impegno della polizia municipale per quanto riguarda le operazioni di controllo in materia edilizia, commercio e, naturalmente, ambiente e salute pubblica. Da capire ora come i resti delle bari e gli indumenti siano giunti sul posto e, soprattutto, quale fine hanno fatto i resti umani. Potrebbe trattarsi di corpi riesumati e destinati a nuovi spazi di sepoltura – ipotesi più suffragata – ma bisognerà comunque accertarsi dove siano finiti. Un dato è certo: i legni e gli abiti non potevano essere dispersi in questo modo. Per questo è caccia alle re­sponsabilità e ai responsabili di eventuali servizi ci­miteriali.

Francesco Mastropaolo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright