The news is by your side.

Rodi/ “Essere una minoranza qualificata fa tanto innervosire il sindaco”

35

Se fare opposizione e quindi essere una minoranza qualificata fa tanto innervosire l’attuale sindaco di Rodi Garganico, è chiaro che la minoranza non solo è capace di svolgere il suo ruolo ma è del tutto evidente che ha toccato numerosi nervi scoperti dell’attuale traballante amministrazione comunale.

Dice bene il sindaco Pinto quando afferma che l’amministrazione d’Anelli è durata per ben lunghi dieci anni: veder realizzare decine di opere pubbliche per lui non sarà stato facile.Oggi molti cittadini gli stanno per presentare il conto di quello che ha invano promesso in campagna elettorale pur di riaffermare la sua inutile presenza al Palazzo di Città. Si continua a negare l’evidenza e la certezza dei fatti, che non solo parlano chiaro ma dimostrano l’esatto contrario e cioè che il Comune di Rodi non ha debiti fuori bilancio né disavanzi di amministrazione come dimostrato dalle delibere di Consiglio Comunale prodotte dallo stesso Pinto. Evidentemente non si rende conto nemmeno di quello che gli scrivono nei documenti ufficiali gli estensori delle delibere, approvati da lui e dalla sua maggioranza. E poi, ha minacciato più volte che avrebbe portato i documenti della passata amministrazione alla Corte dei Conti. Perché non l’ha fatto? Se
fosse stato vero quello che afferma, vuol dire che il Comune è in regime di dissesto. Allora perché non lo dichiara? Al suo posto noi saremmo andati immediatamente a consegnare le chiavi del comune al Prefetto di Foggia. Lui le chiavi, invece, le ripone gelosamente ed avidamente nelle proprie tasche. Per ciò che riguarda gli abusi edilizi, è talmente tanta la paura per le sciocchezze che ha commesso, che non ha nemmeno il buon gusto di tacere. Non accettiamo consigli da parte di chi, sui giornali afferma di voler chiedere il consenso agli organi preposti ( Regione Puglia ) e poi produce atti irresponsabili (ben tre delibere) in barba agli stessi organi. E veniamo alla cooperativa. Oltre alle bugie, riconosciamo al sindaco Pinto la capacità di diffamare le persone con affermazioni assolutamente false e destituite di ogni fondamento, come lo è la circostanza che soggetti legati da vincoli di parentela con l’ex sindaco, facciano parte del consiglio di amministrazione della cooperativa stessa o siano destinatari di incarichi e ruoli decisionali. Come al solito, per sviare alle malefatte, la sua mente contorta genera schizzi di fango sulle persone perbene. Si! Stiamo parlando della cooperativa, che nel solo anno 2012 ha offerto possibilità di lavoro e di emancipazione sociale a ben 12 unità lavorative, tra cui numerosi portatori di handicap che senza di essa e senza la lungimiranza dell’amministrazione d’Anelli, sarebbero stati ignorati ed esclusi dal mondo del lavoro. Inoltre, ricordiamo al sindaco Pinto che la cooperativa non ha mai avuto un  appunto di demerito per i servizi offerti; infatti, ha sempre brillantemente affrontato e superato ogni revisione periodica effettuata dagli organi preposti alla vigilanza e al controllo, tanto da ricevere puntuale conferma dell’iscrizione nell’apposito albo della Regione Puglia e, a fronte di un contributo di circa 10mila euro, ha fruttato alle casse comunali oltre 45mila euro tra aggi per le aree di sosta e verbali di infrazione al codice della strada. Al sindaco pro tempore Pinto preannunciamo che non perderemo più tempo nel rispondere alle sue fandonie. La lunga e produttiva  legislatura d’Anelli si è brillantemente compiuta, portando a termine tutti gli impegni assunti con i cittadini di Rodi e non siamo di certo noi, coloro i quali devono dare spiegazioni.  Nonostante tutto gli auguriamo buona fortuna, perché reputiamo che ne avrà davvero bisogno.

I consiglieri di minoranza

Carmine d’Anelli
Giuseppe Ventrella

 

 

————————————————————————————————————————

 

Comunicazione pubblicitaria

Al Ristorante Il Capriccio

Si scioglie il ghiaccio delle parole non dette/
Si riaccende il lume della ragione/
Si scalda il senso dell’amicizia/
Si guarda il mare alla finestra/

Al Ristorante il Capriccio/
Sorge il sole a mezzanotte/
Non fa mai freddo/
È sempre natale……

Se pensi di meritare il meglio prenota la cena del 21
CHRISTMAS DINNER – JAZZ QUINTET SONG
…e il veglione di fine anno: gran menù, musica dal vivo e dopo la mezzanotte…immagina!

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it per più dettagliate informazioni
—————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright