The news is by your side.

Giandiego Gatta (Pdl) in visita al carcere di Foggia

1

“Il 24 dicembre, vigilia di Natale, visiterò il carcere di Foggia insieme agli amici dell’Associazione radicale “Maria Teresa Di Lascia”,  in una iniziativa sostenuta anche dall’O.S.A.A.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria).

Sarà l’occasione per verificare ancora una volta le condizioni assolutamente intollerabili in cui anche a Foggia  –purtroppo nella norma delle carceri italiane-  vivono i detenuti ed operano gli agenti di polizia penitenziaria, vittime insieme di un sistema concentrazionario che disonora il nostro Paese.  Sarà anche l’occasione per provare a portare un sorriso ai tre bambini con meno di tre anni condannati di fatto anch’essi alla detenzione per poter star vicini alle loro mamme. I dati complessivi del sistema penitenziario italiano sono assolutamente sconfortanti. Strutture fatiscenti ai limiti dell’inciviltà ospitano –si fa per dire- un numero di detenuti di gran lunga eccedenti la loro ricettività in autentici pollai in cui la detenzione, lungi dall’essere strumento di rieducazione, diventa una insopportabile tortura. E su di esse sono chiamati a vegliare, questa volta con numeri assolutamente insufficienti, quindi in condizioni di lavoro sempre più stressanti e proibitive, altri detenuti di fatto, ma senza colpe né condanne, quali quegli eroi sconosciuti della quotidianità che sono i nostri agenti penitenziari.
Sia agli uni che agli altri vado ad esprimere, in una giornata sacra al cuore ed alle memorie, che forse più di tutte acuisce la loro sofferenza, la mia solidarietà e l’augurio sincero che l’anno nuovo possa portare un incivilimento in questa autentica vergogna del nostro Paese.”

                            Giandiego Gatta

 

————————————————————————————————————————

 

“L’uomo abile lo riconosci dal raccolto
Ma più forte dell’uomo abile è l’uomo di fede.
L’uomo di fede lo riconosci dalla buona semina.”

2013 AUGURI

NELL’ANNO DELLA FEDE
OndaRadio