The news is by your side.

Chiusura Uffici Postali di Foce Varano e S. Menaio Colecchia scrve al comitato sindaci del Parco

33

E’ di stamattina la missiva del sindaco d’Ischitella Pitro Colecchia dopo le recenti soppressioni  come quella dell’ufficio postale di Foce Varano che è stata indirizzata al Presidente del Parco del Gargano, al Comitato dei Sindaci del Parco Nazionale e ai sindaci di Peschici, Vico, Carpino, Cagnano Varano e Isole Tremiti.

Consapevole che l’unione fa la forza il Sindaco anche in vista  delle prossime elezioni ha inteso sensibilizzare i sindaci e il Parco Nazionale del Gargano perchè i problemi di un solo Comune a volta sono i problemi di tutti e quindi con il coinvolgimento di tutti si può arrivare a una probabile soluzione.

Eccone il testo :

Gentilissimi,
com’è ormai noto,da mesi è in atto una continua azione di depauperamento di servizi pubblici ed essenziali in numerosi comuni del Gargano Nord in area del Parco Nazionale del Gargano ,come: la soppressione dei tribunali,la sopressione dei trasporti nei Centri di Riabilitazione Motoria di Padre Pio; a breve la paventata chiusura dei centri di emodialisi;la chiusura di alcuni Uffici Postali;la riduzione dei servizi sanitari privati convenzionati e pubblici;
Diventa superfluo pensare quale futuro avrebbe" il Parco" in ambito turistico o considerare la semplice vivibilità del cittadino con l’attuazione integrale di tali indirizzi che sembrano governati da un’unica regia,non trascurando i danni in termini occupazionali in una area già fortemente depressa.
Personalmente ritengo che al di là delle valide iniziative già intraprese, sarebbe opportuno il coinvolgimento dell’Intero Parco Nazionale del Gargano  attraverso un dibattito politico ed amministrativo interistituzionale che possa vedere coinvolti tutti gli attori – ASL, Casa,Sollievo della Sofferenza, Fondazione P.PIO, Poste Italiane, rappresentanti locali, provinciali, regionali e nazionali e mass-media per sensibilizzare la classe politica (che si avvia a una nuova stagione elettorale) a tali temi, con proposte che possano essere condivise nelle "agende" dei vari schieramenti politici che sposeranno la causa.
Sarebbe un modo nuovo per dare maggior voce e spessore a questa parte di territorio,cordialità.

Il sindaco Pietro Colecchia.

La speranza che l’invito venga accolto e si arrivi a una più rapida soluzioni dei problemi sorti sul territorio.

Giuseppe Laganella.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright