The news is by your side.

Petrolio, alle Isole Tremiti un pozzo attivo dal 1962

6

Torna alla ribalta il caso petrolio in Italia. A sollevarlo è Davide Tabarelli, presidente di ‘Nomisma Energia’ il quale in una intervista rilasciata e pubblicata oggi sul quotidiano La Stampa, parla del potenziale che il nostro Paese non riesce a sfruttare.  ‘L´Italia non sarà l´Arabia Saudita, ma nel suo piccolo ha anche il suo bel tesoretto di petrolio e metano custoditi sottoterra e sotto i fondali marini. Ma ultimamente prevale la politica del no grazie. Nel mare Adriatico – aggiunge Tabarelli – c´è una dorsale del petrolio che va da Chioggia al Gargano. In un secolo e mezzo in Italia sono stati perforati 7 mila pozzi, di cui 800 ancora attivi. Persino alle Isole Tremiti in provincia di Foggia, dove ci sono resistenze a trivellare, c´è già un pozzo, attivo dal 1962 senza danni all´ambiente. La produzione italiana potrebbe raddoppiare proprio come prevede la strategia energetica nazionale, semplicemente perforando dove si sa che il petrolio c´è. Invece – conclude Tabarelli – tutto è bloccato’.

Saverio Serlenga