The news is by your side.

Vico/ Raccolta rifiuti, altre vertenze

4

Stato di agitazione peri lavoratori della «Tekno Service» di diversi centri garganici. Indici ancora puntati contro la società che gestisce il servizio.

 

La situa­zione dei lavoratori addetti al ser­vizio di raccolta e conferimento dei rifiuti nei Comuni di Peschici, Vico del Gargano, San Nicandro Garga­nico e San Marco in Lamis è sempre più preoccupante a causa del man­cato pagamento "delle spettanze; tant’è che, a tutt’oggi, non hanno ancora riscosso la tredicesima. Indice puntato nei confronti della "Tekno service" s.nl., Azienda tori­nese che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti. Una situazione che, a quanto, s’aggrava giorno dopo gior­no, anche perchè si rischia, nel caso che l’Azienda dovesse continuare a non pagare stipendio e tredicesima, che i lavoratori scendano in sciopero. Una probabilità più che concreta, tant’è che avevano già annunciato di incrociare le braccia, decisione soltanto rinviata in quanto, per legge, non è possibile scioperare nel periodo che va dal 15 dicembre al 15 gennaio. Il segretario provinciale della fun­zione pubblica della Cgil, Michele Corsino teneva a sottolineare che «soltanto per senso di responsabilità e per non danneggiare i cittadini in questo periodo abbiamo rinviato le iniziative di proteste già programma­te. Ritardi nei pagamenti e non solo. Numerose gli addebiti da parte dei Comuni, come Peschici e San Marco in Lamis. Una situazione che rimane cristallizzata e questo crea, a giusta ragione, preoccupazioni trattandosi di stipendi e tredicesime che non ven­gono riscossi nelle date stabilite an­zi, i ritardi sono diventati una costante. Da ricordare che uno degli ope­ratori ecologici, Michelantonio Voci aveva sottolineato che «ormai da tanti anni va avanti questa situazione. Noi lavoriamo, ma quasi mai rice­viamo i nostri diritti come da con­tratto. Mi rivolgerò ad un avvocato per ottenere ciò che mi spetta. Ogni anno attendiamo – aggiungeva – la tredicesima per trascorrere anche noi delle feste degne, ma quasi sem­pre a Natale e Capodanno riscuotia­mo soltanto lo stipendio. Voci ricorda anche che i problemi dei lavoratori non si fermano soltanto agli stipendi pagati in ritardo, ma ne sono tanti». Nei confronti della "Tekno servi­ce" c’è stato il sindaco di San Marco in Lamis, Angelo Cera, ad usare la mano pesante a seguito del mancato rag­giungimento degli obiettivi contenuti nel capitolato d’appalto. In particolare, la raccolta differenziata che ha numeri quantitativamente irrisori; e questo grava sulle casse comunali e, visto che la Tarsu è interamente a carico del contribuente, sui cittadini.

Francesco Mastropaolo