The news is by your side.

Ischitella/ Ricorso al Tar per evitare la chiusura dei Tribunali

1

Sempre più nu­merosi i Comuni del Gargano nord che si rivolgono al Tar Puglia per opporsi al provvedimento del ministero della giustizia che pre­vede la soppressione degli uffici giudiziari lucerini e delle sedi di­staccate di Apricena e Rodi Gar­ganico.

A questo elenco si aggiun­ge il consiglio comunale di Ischi­tella: con voto unanime ha detto ancora una volta «che non si può continuare a penalizzare un ter­ritorio che nell’arco di un decen­nio s’è visto privare di servizi amministrativi essenziali; l’ultimo, in ordine di tempo, la soppressio­ne della sezione distaccata del Tri­bunale di Rodi. I sindaci del Promontorio spe­rano che il Tribunale amministra­tivo regionale valuti positivamen­te i ricorsi fondati su una serie di elementi. «Viene del tutto igno­rata la legittima aspirazione di po­polazioni» dicono gli amministra­tori comunali «che hanno diritto a fruire del servizio giustizia che, una volta chiusa la sezione di Ro­di, costringe i cittadini a recarsi a Foggia per il disbrigo di qualun­que pratica giudiziaria e per il ri­lascio anche di un semplice cer­tificato». La soppressione della se­zioni distaccate dei Tribunali vie­ne ritenuta «incomprensibile per­chè non raggiungerebbe l’obietti­vo che si prefigge il Governo: non ci sarebbe alcuna riduzione di spe­sa, ma un sensibile aumento dei costi che, solo per la soppressione del Tribunale di Lucera e della Sezione distaccata di Rodi Garga­nico ed accorpamento al Tribu­nale di Foggia, superano di gran lunga i prospettati risparmi». Che le sedi giudiziarie di Lucera, Apricena e Rodi non possono e non debbano essere considerate dei binari morti – a dire dei sindaci del comprensorio garganico – lo certificano i numeri: nel 2011 un­dicimila nuove cause prevenute e oltre 12mila chiuse, al momento sono circa 20mila i processi pen­denti. Senza dimenticare che il Tribunale di Lucera come effi­cienza si trova all’80° posto dei 135 tribunali italiani, tra i primi posti delle sedi giudiziarie subprovin­ciali. Peraltro chi si oppone alla soppressione degli uffici giudizia­ri (peraltro con poche speranze) , non si «limita» a protestare, ma avanza anche proposte come quel­la di accorpare al circondario di Lucera i territori di San Severo, Vieste e Orsara di Puglia, oggi ap­partenenti al tribunale di Foggia, così che il circondarlo del tribu­nale di Lucera passerebbe dagli attuali 16Omila a 230mila abitanti.

Francesco Mastropaolo