The news is by your side.

Campionato Regionale Juniores/ Lucera – A. Vieste 2 – 3

1

Partita vietata ai deboli di cuore tra il Lucera e L’Atletico Vieste. Le due ottime compagini hanno, infatti, dato vita ad una partita rocambolesca senza esclusioni di colpi, senza alcun risparmio di energie e, soprattutto priva di ogni esasperato tatticismo.

E’ sicuramente questo il succo e lo spirito del calcio che dovrebbe ispirare tutte le partite. L’Atletico Vieste con un pizzico di malizia in più centra il risultato pieno, non ha mollato mai la presa nei momenti difficili e ha ricostruito con forza e determinazione l’intera gara. Inizia bene per L’Atletico Vieste questo 2013. Una vittoria importante, contro il Lucera, ottenuta in extremis grazie a una prodezza di Cariglia che, a dire il vero, fin li si era visto poco. Ma i bravi giocatori sono tali anche per questo, magari non incidono per l’intero incontro, ma poi entrano in scena alla fine, giusto il tempo per recitare l’ultima battuta. Un Atletico Vieste a due facce. Nel primo tempo controlla bene la partita, tanto che l’uno a uno risultava stretto, nella ripresa invece i ragazzi di Chionchio sembravano voler fare di tutto per non vincere la gara. Partenza al fulmicotone degli ospiti che già al secondo vanno vicinissimi al gol. Sicignano recupera palla sulla trequarti e dai 18 metri lascia partire una bordata che si stampa dritta sul palo. Gol mancato gol subito. Al 20′ l’arbitro concede, molto generosamente,un rigore ai locali per un presunto fallo di Ragni sull’attaccante del Lucera.
Rigore che lo stesso trasforma con precisione. Il gol del vantaggio dei locali non placa l’intraprendenza dei ragazzi viestani che vanno vicinissimi al pareggio prima con De Leo su punizione,poi ancora con Sicuro di testa su calcio d’angolo. Ma l’appuntamento del gol è solo rimandato di qualche minuto. Al 25′ sugli sviluppi di un calcio di punizione, il portiere si salva d’istinto,sulla palla si avventa Sicuro che in rovesciata (bel gesto tecnico) deposita la palla in rete. Nella ripresa il Leit-motiv non cambia, ospiti aggressivi a tutto campo e padroni di casa che si affidano alle gittate a lunga distanza per sfuggire alla pressione dei ragazzi viestani. Al 55′ occasionissima per i viestani, Di Mauro mette un traversone dalla sinistra, Sicuro non ci arriva per un soffio, ma la sfera giunge sui piedi di Notarangelo sul secondo palo, che calcia con potenza e manda la sfera ha stamparsi sulla traversa. Ospiti ancora pericolossimi al 65′ con Sicuro, punizione dalla sinistra , il portiere locale esce a vuoto, l’attaccante viestano calcia a botta sicura, ma un difensore ci mette una pezza.
Ma al 75′, il Lucera si riporta in vantaggio. Lancio dalle retrovie, per l’attacante locale in sospetta posizione di fuorigioco, il quale si sistema la palla in area e supera Ragno di esterno destro da non più di 7-8metri. Inutili le proteste della panchina viestana.I ragazzi viestani si buttano in avanti alla ricerca del pareggio, con determinazione e convinzione schiacciando la squadra locale nella propria area creando diverse occasioni da gol. All’ 80′ raccolgono i frutti, punizione da 27 metri di De Leo che calcia direttamente in porta. La conclusione è senza pretese, l’estremo difensore di casa ormai frastornato interviene molle sul pallone che gli passa sopra le mani e s’ insacca. Raggiunto il pareggio la squadra viestana non si ferma è schiaccia il pedale dell’accelleratore con la voglia di portare via l’intera posta in palio e all’ 88′ vengono premiati, De Leo lancia perfettamente ancora per Cariglia che s’invola verso la porta. Il proprio marcatore tenta di stenderlo, ma l’attaccante resiste e, appena fuori area, fa secco il portiere di casa con un bel tiro di sinistro che bacia l’interno del palo e si spegne in fondo alla rete. Vittoria meritata per i ragazzi di Sante Chionchio, in virtù di una migliore disposizione tattica e freschezza agonistica, con alcuni solisti in grado di esaltare il collettivo.-

Atletico Vieste: Ragno, Ragni, Losito (dal 45’Notarangelo), De Vita (dal 65’Cimaglia), Ruggieri (dal 70′ Papagni), Coco, Cariglia (dal 50′ Ricci), De Leo, Sicuro, Dimauro, Sicignano

a disp. Innangi

all. Chionchio

Reti: Al 20′ (L) al 25’Sicuro, al 75′(L), all’80’ De Leo e all’88’ Cariglia

Vincenzo Casamassima