The news is by your side.

Tremiti/ Un sportello in Comune per i problemi edilizi

11

Per semplificare procedure e seguire l’iter delle licenze. Diventerà il punto di riferimento dei cittadini per il problema casa.

 

Il Comune affron­ta il 2013 con una nuova organizzazione burocratica interna. Si è infatti dotata dello sportello unico per l’edilizia deputato a curare i rapporti fra il privato, l’amministrazione comuna­le e gli altri enti locali tenuti a pro­nunciarsi in ordine agli interventi edilizi. «Con l’attivazione dello sportello» chiariscono dal municipio «vogliamo offrire ai cittadini un unico referente con cui interloquire per quanto attiene agli interventi di trasformazione edi­lizia del territorio comunale». Lo sportello costituirà il punto di riferimento cui rivolgersi per l’avvio procedurale delle istanze edilizie e per seguirne le fasi istruttorie. E’ il clas­sico momento di coordinamento con tutti gli Uffici e organi chiamati ad esprimersi nel corso dei procedimenti  relativi alle istanze edilizie. Lo spor­tello rilascia i provvedimenti conclu­sivi dei procedimenti in materia ur­banistico-edilizia e paesaggistico-am­bientale e svolge inoltre una impor­tante azione informativa per il citta­dino, a cui lo stesso potrà rivolgersi per ricevere anche tutta la documentazione e la modulistica concernente i pro­cedimenti edilizi. Va inoltre chiarito che nel regolamento varato a supporto del neo organismo è stato specificato che lo sportello unico è una unità ope­rativa alle dirette dipendenze del re­sponsabile del settore urbanistica ed edilizia privata: provvederà anche al rilascio dei certificati di destinazione urbanistica sulla scorta dei dati ca­tastali e della ubicazione inequivoca­bile del manufatto. Questa iniziativa va vista come un notevole passo in avanti per il più piccolo comune del Gargano che prova a" darsi un assetto organizzativo da ente municipale ter­ritorialmente importante dell’arcipe­lago famoso in tutto il mondo per le sue bellezze paesaggistiche e per essere spesso la sede di vacanze di big dello spettacolo, della musica e del cinema. Ma al di là dell’istituzione dello spor­tello il problema case è ancora lì ad angustiare il primo cittadino Antonio Fentini, in sella dalla primavera scorsa ed alle prese con un bilancio co­munale dai conti perennemente in ros­so. Quando si insediò disse che «l’asta per la vendita di suoli non la riproporrei, però il problema casa rimane. Diciamo no alla cementificazione, no alle ville, ma sì alle case per abitarci dignitosamente. Qui c’è gente che vive ancora nelle baracche, nelle roulotte. Una cosa sconcia alle soglie del terzo millennio». Da qui la necessità di istituire lo sportello per incrementare l’insediamento abitativo.

Francesco Trotta


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright