The news is by your side.

Il Gargano continua a spopolarsi

1

Sono stati resi noti, i dati definitivi Istat dell’ultimo censimento 2011. Ciò che subito si ricava è che il Gargano continua a spopolarsi.  Pochi infatti sono i comuni che registrano un aumento di popolazione.  I garganici continuano ad emigrare. Solo infatti San Giovanni Rotondo passa da 26106 (dato ultimo censimento 2001) a 27329, e Isole Tremiti (da 367 a 455), da Mattinata  e Lesina, tutti gli altri registrano una drastica diminuzione.  Apricena da 13647 a 13435, Peschici da 4339 a 4197, Mattinata da 6333 a 6360, Vieste da 13.430 a 13271, (-159) Lesina da 6286 a 6319.
Il dato più allarmante è sicuramente quello di San Nicandro che passa da 18.074 a 15927con un calo di  2047abitanti.

Seguono a ruota San Marco in Lamis da 15739 a 14218 (-1521ab.) Cagnano Varano da 8617 a 7451 (-1166ab.),Monte Sant’Angelo da 13917 a 13.098 (-815ab.),Carpino da 4704 a 4305 (-399), Manfredonia da 57704 a 56257 (-447),Ischitella da 4562 a 4316 (-246), Rodi Garganico da 3778 a 3663 (-135), Rignano Garganico da 2309 a 2200 (-109),Poggio imperiale da 2891 a 2819 (-72), lieve la diminuzione a Vico del Gargano da 8107 a 7861 (-246).
Il quadro in un momento di crisi come quello attuale è sicuramente preoccupante e se non si  porranno dei rimedi per cercare di rimediare a questa emorragia di abitanti sicuramente dovuta alla mancanza di lavoro il Gargano seguirà la sorte di tutti i paesi montani che man mano con il passare degli anni vanno scomparendo con tutte le vecchie tradizioni e le nostre fantastiche peculiarità.

Giuseppe Laganella.