The news is by your side.

San Nicandro/ Al Tempio di Arcadia presentato il periodico “Gargano Voice”

1

E’ partita con il piede giusto l’avventura del periodico: “Gargano Voice”, la presentazione del nostro giornale, l’11 Gennaio a San Nicandro presso il Caffè Letterario: Il Tempio di Arcadia, è stata un vero successo.  Una partecipazione sentita da parte del popolo garganico e delle istituzioni hanno riempito in ogni ordine di posto la splendida location impegnata per l’inaugurazione di un periodico che si vuole proporre come punto di riferimento per la stampa del territorio. “Un nuovo strumento per risolvere i problemi i disagi e far sentire la propria voce”, dice il direttore responsabile Peppe Nacci, e continua: “Gargano Voice rappresenta una chance nella nostra realtà, una opportunità per chi opera sul territorio, per chi ci vive e per chi ci viene a fare le vacanze. Un mezzo per far sentire la propria voce, per alzare i toni, quando ci vuole, e anche per lodare ed apprezzare determinate iniziative”. Gli interventi dei Sindaci Colecchia e Manzo, rispettivamente di Ischitella e Carpino, e del Vice Sindaco di Rodi Loreto Pino Veneziani, hanno arricchito di contenuti la riuscita manifestazione, con la lucida e precisa analisi dell’Assessore allo sport della Provincia di Foggia Rocco Ruo. La presentazione ha avuto un moderatore d’eccezione, l’editore del giornale e profondo conoscitore delle dinamiche lavorative e politiche del territorio garganico, il dott. Vincenzo Pizzicoli , che con esperienza e trasparenza ha saputo gestire argomenti ed opinioni: “ Il nostro obiettivo è quello di valorizzare questa ricchezza, e proprio in un un momento di crisi come questo che la gente del Gargano riesce a tirare fuori il meglio.  Un’impostazione agile, un linguaggio semplice e diretto, che possa essere comprensibile a tutti. L’utilizzo di molte immagini per offrire una panoramica completa su quanto accade nel territorio, riservando uno spazio adeguato alla cronaca senza tralasciare l’attualità, lo sport e l’intrattenimento”. Una nuova alba per la stampa locale dunque, una nuova opportunità da non lasciarsi sfuggire, un nuovo strumento nelle mani della gente e del territorio.