The news is by your side.

Tremiti/ «Sì alla caccia sull’isola» botta e risposta sindaco-Parco

36

Antonio Fentini, il sin­daco delle Isole Tremiti risponde a muso duro al presidente dell’ente Parco dopo che quest’ultimo in una nota aveva definito le motivazioni contenute nella delibera con la quale il comune isolano apriva all’esercizio dell’attività venatoria sull’arcipelago diome­deo, "come pretestuose e quanto mai in­fondate".

"Le dichiarazioni di Pecorella me­ritano una riflessione" dice "Fentinì, "E’ impensabile" aggiunge "che si possa con­tribuire allo sviluppo dell’arcipelago con le sole pie intenzioni, senza risorse, ed ancor peggio senza vivere il territorio nel periodo stagionale peggiore, ovvero l’inverno quando le difficoltà aumentano e solo chi ci vive sa come sbarcare il lunario tra mille difficoltà. Per cui stimare "come pretestuose e quanto ai infondate" le motivazioni riportate nella deliberazione consiliare non rientra in quella onestà intellettuale che si suppone permeass­e lo spirito possibilista di una sua promessa intesa collaborativa sulla questione, ren­dendo "legalmente" praticabile la caccia an­che alle Isole Tremiti, certamente con più limiti e restrizioni che non in ogni altro, diverso, più fortunato, o, forse, solo più ribelle ed abusivo, municipio del Gargano". ‘Forse" continua ancora il primo cittadino tremitese "una lettura più attenta, meno frettolosa, maggiormente più ispirata alle esigenze del territorio e della gente che vi abita in ogni periodo dell’anno avrebbe evi­tato al presidente del Parco di cedere all’inutile "chiacchiericcio" giornalistico di ma­trice pseudo ambientalista, consentendogli di fare mente locale, molto più lealmente, molto più schiettamente sulla "condivisione" di quella proposta consiliare, sostenuta, per così dire, soltanto a microfono spento, e non per ragioni solo amicali o di pura mo­mentanea convenienza. I segni della ghet­tizzazione" va avanti Fentini "ormai evi­denti, impressi sui volti dei pochi isolani rimasti ancora fedelmente legati alle proprie radici storiche, da risanare, una volta per sempre con un approccio istituzionale molto più rispettoso del bisogno locale di inte­grazione sociale, e non di esclusione o di preclusione, non sono per il presidente del Parco una ragione forte per sostenere la proposta votata dal consiglio comunale, così come la credibilità delle stesse istituzioni che sono incapaci di vigilare sull’osservanza del divieto, che offendono così lo stesso bene che vorrebbero pietosamente proteggere, senza contrastarne l’abuso, ma solo assecondando la protesta dell’ambientalismo di stile, con dichiarazioni, queste sì, fuori luogo e tempo".

————————————————————————————————————-

Informazione pubblicitaria

Ciao, credi nell’amore a prima vista.. oppure vuoi che ci ritroviamo al Capriccio?

Speciale San Valentino 2013 al Ristorante Il Capriccio
Giovedì 14 Febbraio Cena a lume di candela con musica dal vivo al prezzo di € 50,00 per persona tutto incluso.

Menù
   » Bollicina di benvenuto con ostriche e finger food;
   » Merluzzo mantecato in crosta di polenta salsa di acciughe e misticanza di verdure;
   » Risotto “rosso Valentino”;
   » Turbante di spigola con patate “fiammifero”, spinaci novelli in salsa zafferano.

Un dessert per due:
   » Cuore morbido di cioccolato bianco, con zuppetta calda di frutti di bosco e meringa;
   » Piccola pasticceria.

Vino:
   » Vini di nostra selezione.

E per i single?
Venerdì 15 Febbraio San Faustino Party: serata con Messaggeria, Karaoke e Premiazione per il Single dell’anno.

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899 – info@ilcapricciodivieste.it

Invia una richiesta o prenota la tua cena al Ristorante Il Capriccio!

L’augurio è come le onde del mare: il tuo amore non abbia fine… e la tua isola sicura nella tempesta…il Capriccio!!

 

—————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright