The news is by your side.

Eccellenza – L’Atletico Vieste falcidiato dalle squalifiche

1

Stangata del Giudice Sportivo contro l’Atletico Vieste all’indomani della gara con il San Severo di domenica scorsa: quattro giocatori fermati, allenatore inibito per oltre un mese e multa ai danni della società. Le turbolente fasi finali del match più qualche decisione arbitrale avventata hanno falcidiato la rosa viestana, privandola di giocatori indispensabili per mister Terracenere alla vigilia della trasferta sul terreno di gioco della capolista Libertas Molfetta.

Due giornate sono state inflitte a Matteo Silvestri, espulso per proteste quando le formazioni rientravano negli spogliatoi; il cartellino rosso ricevuto per un intervento in scivolata costa a Paolo Augelli lo stop di un turno, mentre le ammonizioni di Campanella (per qualche parolina di troppo scambiata con Cesareo, anche lui ammonito) e di Grieco (in occasione del discusso rigore) si sono aggiunte alle precedenti facendo scattare la squalifica per una giornata.

Ma non è tutto: Angelo Terracenere, imbufalito perché il direttore di gara ha solo ammonito Galetti reo di aver colpito con una manata sul volto Paolo Augelli a palla lontana, resterà lontano dalla panchina viestana fino al 14 marzo (4 giornate), tornando al suo posto nella trasferta di Terlizzi.

Se tutto questo non bastasse, è giunta anche la multa di 400 euro alla società perché “Propri tifosi a fine gara scavalcavano la recinzione del campo tentando di raggiungere gli spogliatoi con intenzioni minacciose ma venivano prontamente bloccati dalle forze dell’ordine”.

Provvedimenti dall’aspetto “Severino” (come il nome dell’arbitro di domenica scorsa giunto da Campobasso) che creano più di una difficoltà nell’allestire la formazione che domenica prossima sarà schierata a Molfetta. Sarà l’occasione giusta per chi ha avuto poche opportunità, di mettere in mostra le proprie doti in vista del rush finale.