The news is by your side.

Foggia/ Lo Stato parte civile nel processo ai 4 del clan Notarangelo

1

Udienza rinviata al 4 marzo. Tano Grasso su antiracket a Foggia: entro novembre prendere o lasciare.

 

II Commissario straordina­rio del Governo per il coordinamento delle iniziative antiusura e antiracket, autoriz­zato dal Ministero dell’Interno si è co­stituito parte civile nel processo "I tre moschettieri" che si è aperto ieri mattina al tribunale di Foggia e che vede imputati quatto persone di Vieste accusate, a vario titolo, di estorsioni e tentata estorsione aggravata con il metodo mafioso. Alla sbarra Angelo Notarangelo, detto "cinta­ridd", il fratello Giuseppe, il cugino Luigi e Girolamo Perna. Nel corso dell’udienza, oltre al Commissario Straordinario del Governo per il coordinamento delle ini­ziative antiusura e antiracket si sono co­stituiti parte civile anche il comune di Vieste e la Fondazione Nazionale delle As­sociazioni Antiusura. In aula, erano pre­senti anche il prefetto di Foggia Luisa Latella, i vertici delle forze dell’ ordine del­la Capitanata il Commissario Straordina­rio del Governo per il coordinamento delle iniziative antiusura e antiracket, il pre­fetto Elisabetta Bongiorno e Tano Grasso, presidente della Fondazione nazionale delle associazione antiusura. Quello che è mancato spesso e che è stato denunciato più volte dagli imprenditori – è stata la domanda di un giornalista – è proprio una certa lontananza da parte delle istituzioni. "Sì, molto potete fare anche voi della stam­pa, dei mezzi di informazione – ha risposto il sottosegretario De Stefano – far per­venire questo messaggio di vicinanza in una giornata come questa, è molto im­portante". I quattro sono accusati di aver messo a segno una serie di estorsioni e di intimidazioni nei confronti di operatori turistici di Vieste, "offrendogli" il loro ser­vizio di "guardiania". Così le vittime erano costrette a versare, secondo quanto emerso dalle indagini, dai 1000 ai 1200 euro mensili. E nel corso del processo uno degli imputati Luigi Notarangelo ha avuto un malore ed è svenuto. Con parere favorevole del presidente della seconda sezione pe­nale Carlo Protano e del pm Gatti, Luigi Notarangelo è stato ricoverato in ospedale. L’imputato soffre di problemi cardiaci e il suo avvocato Michele Arena, da tempo, aveva fatto rilevare la incompatibilità del­le condizioni di salute di Notarangelo con il regime carcerario. Il processo è stato rinviato al 4 marzo. Tano Grasso sull’antiracket a Foggia, entro novembre prendere o lasciare.

 ———————————————————————————————————-
 

Informazione pubblicitaria

CIBO OGM? NO GRAZIE!!

FRUTTISSIMA

Via Giovanni XXIII, 59   VIESTE     Tel. 0884 700085

Quale frutta scegli oggi?

Cicoria Catalogna                             Kg1        euro 0.79

Patate  –                                         Kg 4       euro 2.49                                       

Melanzane –                                    Kg 1       euro 1.49

Mela Golden                                    Kg 1        euro 0.89

Arance Navel                                   Kg 1        euro 0.79

Clementine                                     Kg 1        euro 0.80

Banane                                          Kg 1        euro 1.00

Cime di Rapa                                  Kg 1        euro 0.80

Broccoletti                                       Kg 1        euro 0.69

Peperoni Verdi                                 Kg 1        euro 1.40

Ananas                                           Kg 1        euro 0.99

Cipolle sponzali                                Kg1        euro 0.79

Lampacioni                                      Kg1        euro 2.99

                               VASTO ASSORTIMENTO PROMOZIONALE DI LEGUMI SECCHI

Fagioli Cannellini                                Kg1        euro 1.89

Ceci                                                  Kg1        euro 1.99
 

—————————————————————————————————————–