The news is by your side.

Ettore Attolini interviene su questione FIMMG e medici di base

1

"Se i medici fanno sciopero spetterà loro risarcire il danno".

 

L’assessore alle Politiche della Salute ha diffuso una nota in merito al comunicato odierno del sindacato dei medici Fimmg. Secondo l’assessore “il nuovo comunicato, ancora fuori luogo per toni e argomenti, merita tuttavia un’ulteriore precisazione”. La questione infatti nulla ha a che fare con il governo del servizio sanitario regionale e con la salute dei cittadini, ma riguarderebbe solo i delegati sindacali. “Infatti l’agitazione preannunciata dalla Fimmg non è uno sciopero, ma una forma di protesta non prevista dai contratti e che espone i medici che dovessero aderirvi, a risarcire il danno per il quale la Regione dovesse essere chiamata a rispondere da parte del Ministero della Salute. La questione è stata inoltre già sottoposta alla commissione nazionale di vigilanza sullo sciopero nei servizi pubblici, e sul punto attendiamo una risposta formale. Dispiace di constatare come siano chiamati ad aderire a tale forma di protesta tutti i medici di medicina generale, su una questione che riguarda i soli delegati sindacali Fimmg, i quali – come tutti i delegati sindacali italiani – sono tenuti a rispettare una sentenza del giudice, nel caso, del Tribunale di Roma. Infatti, in riferimento al “presunto tentativo di mettere il bavaglio ai rappresentanti sindacali”, si ricorda che la stessa circolare emanata dall’assessorato, ne ribadisce le prerogative, affermando quanto stabilito da dalla sentenza del Tribunale di Roma e ribadita da una nota della Sisac – struttura interregionale sanitari convenzionati – e cioè che l’onere del compenso spettante al sostituto è a carico del medico titolare.