The news is by your side.

Vico/ “Città Gargano” l’idea di Sciscio

14

“L’ambizione di raccogliere l’eredità del compianto Fiorentino”. Il progetto dell’ex assessore allo Sport di Vico del Gargano: “il professore Filippo Fiorentino aveva questo sogno, di una grande città garganica in cui tutti i paesi fossero dei quartieri. Ogni paese deve portare in questo progetto la sua specificità”. Grandi eventi, spettacolo e cul­tura, per offrire nuove chance tu­ristiche al Gargano e cucire i "quartieri" del Promontorio. È l’anima del progetto di Nicotino Sciscio, l’ex assessore allo Sport del Comune commissariato di Vico del Gargano. "Voglio mette­re insieme tutte le persone capa­ci e competenti, che possano contribuire alla realizzazione di questo progetto che ha l’obietti­vo di una programmazione uni­ca degli eventi del Gargano e di far dialogare le associazioni tra di loro", annuncia l’ex amministratore intenzionato ad abbandonare la scena politica. Ci tiene a sottolinearlo che non scenderà in campò alle prossime comunali e che non c’è nessun interesse di natura politica nell’iniziativa che prenderà il via at­traverso forum cittadini il pros­simo marzo. Con l’ambizione di raccogliere l’eredità del com­pianto Filippo Fiorentino, sti­mato e schivo uomo di cultura che immaginava il Gargano co­me un’unica grande città "dove i nostri paesi non sono altro che i quartieri". "Città Gargano" sarà il nome del consorzio di associa­zioni e enti che Sciscio intende costituire, chiamando a raccolta le idee ed energie positive del ter­ritorio e mettendo a disposizione la sua esperienza di ammini­stratore. "Filippo Fiorentino aveva questo sogno, di una gran­de città garganica in cui tutti i paesi fossero quartieri ed è una bella idea di cui tutti parlano e ma che nessuno ha mai messo in pratica sul serio, né nella politica né in altri ambienti. Ogni paese deve portare in questo progetto la sua specificità. Ma si deve par­lare una sola lingua per poter avere uno sviluppo unitario e ar­monico del territorio", sottoli­nea Sciscio. Lo scopo è anche quello di non disperdere e sem­mai consolidare e accrescere la popolarità di eventi e manifesta­zioni ormai radicati nel territo­rio, come la stagione estiva tea­trale all’aperto, che nell’anfitea­tro dedicato ad un concittadino d’adozione, l’attore, regista e doppiatore Carlo Hintermann, che amava trascorrere proprio a Vico le proprie vacanze, offre un intrattenimento culturale di qualità ai turisti che scelgono il Gargano. Anche i risultati otte­nuti attraverso la pratica dello sport dei boschi come veicolo di promozione turistica meritano di essere incoraggiati con mani­festazioni ed appuntamenti an­nuali che leghino indissolubil­mente il Gargano e la Foresta Umbra all’ orienteering. L’idea di Sciscio trae ispirazione dalle sue vacanze in Trentino Alto Adige. Ci vado tutti gli anni e noto co­me lì gli eventi. non si sovrappon­gono e danno il senso di un siste­ma territoriale che dialoga. Qui dobbiamo fare la stessa cosa far parlare questi dieci comuni". Per evitare che qualche data della programmazione di Festam­bienteSud a Monte Sant’Angelo coincida con quelle del Carpino Folk Festival, per dirne una e ri­portare in vita la tradizione delle giornate del cinema di Vieste, che ai tempi di Nobile furono un successo. "Nel Salento e nel ba­rese – osserva l’ex assessore e sportivo – stanno investendo sul marketing cinematografico con grandi risultati. Perché il Garga­no le sue bellezze non le sfrutta? Basterebbe solo un programma deciso dalle associazioni e tutte le personalità, e ce ne sono, che hanno dato lustro al Gargano, e penso a Ferruccio Castronuovo di Vico, che è stato l’assistente al­la regia di Fellini. Basterebbe mettere insieme i giovani e rim­boccarsi le maniche per una pro­gettualità garganica. Non una semplice associazione culturale, ma piuttosto un consorzio privato, che dialoga con le istituzioni alle quali si propone come una sorta di agenzia di servizi turisti­ci e culturali, ma anche come anima e voce del territorio garganico. "Se si deve realizzare un tratto stradale che possa portare vantaggi al Gargano ci mettiamo insieme e sosteniamo i comuni; se si devono sollecitare infra­strutture, ferrovie e aeroporto fa­remo battaglia comune. Sul ter­ritorio di grandi opere e progetti che vengono messe in campo dagli enti e poi non se ne sa più niente ce ne sono, ma noi è dal piccolo, dalla programmazione che volgiamo partire", spiega Sciscio rimanendo sulla superficie di un progetto corale, che al momento coinvolge le persone a lui più vicine e che vuole essere un collettore delle "migliori energie di questo territorio". "Ci devono stare tutti in questo progetto. Fa­remo una grande convention verso fine maggio -annuncia in­fine-, con rappresentanti istitu­zionali e politici, perché è un progetto che ha bisogno di esse­re sostenuto dagli enti del territorio".  
rf
L’Attacco

———————————————————————————

Informazione pubblicitaria/

Le offertissime della domenica del SuperMrcato OLMO

 SPECK      € 9,90
 
– PROSCIUTTO COTTO    € 8,70
 
– PANCETTA DI SUINO     € 6,50
 
– POLPA DI SUINO            € 5,50
 
SuperMercato OLMO-Despar a Vieste sul viale XXIV Maggio

Dove non solo il lunedì è più mercato del mercato

——————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright