The news is by your side.

Accordo tra clan per colpire Laudati, rafforzata la scorta al procuratore

1

Un presunto accordo tra il clan foggiano Li Bergolis e quello barese degli Strisciuglio per colpire il procuratore capo di Bari Antonio Laudati. La rivelazione, fatta nei giorni scorsi da un collaboratore di giustizia e riportata dalla stampa, ha fatto scattare la reazione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Già da qualche giorno le misure di sicurezza che circondano Laudati sono state potenziate. È un fatto che l’attività di contrasto alla criminalità organizzata e le indagini che la Procura distrettuale di Bari (competente anche sul circondario di Foggia) ha svolto sul territorio da quando Laudati, nel settembre 2009, si è insediato alla guida dell’ufficio inquirente, ha prodotto risultati importanti, infliggendo colpi durissimi alla malavita del Gargano.