The news is by your side.

Papa/ Nuova fumata nera, delusione dei fedeli viestani in piazza San Pietro

2

"Speravamo nell’elezione. Va bene chiunque, purché sia Santo"

 

Sono numerosi i fedeli giunti davanti alla basilica questa mattina, nonostante la pioggia. Più di quelli presenti ieri durante la messa Pro Eligendo Romano Pontifice. Ci sono italiani e stranieri, gruppi di scolaresche e di anziani. Mostrano cartelli, bandiere, striscioni, vessilli di ogni tipo. Gli italiani, a parte quelli della capitale, arrivano tra l’altro, da Lecco, Rodi Garganico, Vieste, Milano, Torino, Genova. Poi ci sono i tedeschi, i brasiliani, gli spagnoli, i polacchi, gli inglesi. E gli orientali, tra i più numerosi. Da Vieste è arrivato un gruppo di 50 persone, per lo più anziane. In autobus. "Speriamo che sia un Papa saggio, di polso. Un buon pastore. Non importa la nazionalità". Dovevano essere ricevuti in udienza da Benedetto XVI proprio oggi. E’ saltata, ma hanno insistito. Volevano venire lo stesso. Sono arrivati per l’inizio del Conclave, tornano a casa questa sera. "Speriamo che Dio non ci lasci a mani vuote", affermano, sperando di poter assistere, prima della partenza, alla fumata bianca.