The news is by your side.

Turismo/ A Como un incontro per dare battaglia alle recensioni anonime

1

Ha animato la Sala Arti e Mestieri di Confcommercio Como il seminario “Come sfruttare al meglio le potenzialità del sito di recensioni più grandi del mondo – Tripadvisor, minaccia o opportunità?”, tenuto da Vittorio Deotto, territory manager di Tripadvisor, svoltosi alla sede della Confcommercio in via Ballarini.   Almeno cento persone hanno seguito con interesse l’incontro ed è stato unanime il coro di albergatori, ristoratori, agenzie di viaggio, bar, B&B, case vacanze, residence, agriturismi, locali di intrattenimento e altri titolari di strutture extra alberghiere, nel richiedere che il sito Tripadvisor, che oggi raccoglie 2 milioni di attività recensite e 75 milioni di recensioni, effettui maggiori controlli sui commenti rilasciati dai viaggiatori. Le recensioni “non veritiere” e che possono danneggiare l’immagine delle attività sono dunque il nodo principale da risolvere. “ Ringrazio sentitamente tutti per la numerosa partecipazione e Tripadvisor per aver accettato questo incontro _ ha detto in apertura Graziano Monetti, direttore Confcommercio Como _ Sappiamo che ci sono criticità sul tema, per questo il seminario di oggi vuole essere un primo posto”. Critiche dalla platea anche sul fronte dell’anonimato dei commenti, che non garantiscono la veridicità delle critiche, Deotto ha replicato ricordando che da una parte esiste un ufficio “frodi” di Tripadvisor, istituito per intervenire e risolvere i casi citati, dall’altra ha sottolineato come l’anonimato delle recensioni sia il frutto della e-democracy che vige sul web e che per contrastarla dovrebbe essere varata una legge. Riguardo le recensioni negative, è fondamentale che la direzione della struttura replichi sempre, seguendo una vera e propria azione di marketing. Come a dire che si può ribaltare la visione negativa offerta dal viaggiatore ipercritico. Deotto ha ribadito che “l’80% delle recensioni sono comunque positive” e ha illustrato come sia possibile gestire al meglio la presenza su Tripadvisor. Questi i suggerimenti: prendere possesso del profilo, registrandosi; incoraggiare gli ospiti a recensire la struttura; utilizzare l’applicazione di Tripadvisor per Facebook; rispondere sempre alle recensioni negative e positive, utilizzando il sistema di allerta; analizzare le recensioni, partendo dall’indice di gradimento del cliente; assegnarsi un competitor; descrivere la struttura e i servizi; utilizzare lo scambio di contenuti con Tripadvisor. “Un passo importante per le strutture _ ha sottolineato ancora Deotto _ è l’analisi dei clienti da cui arrivano le recensioni, questo permette alle strutture di capire con quali Paesi si può cominciare una collaborazione turistica”. In questa direzione Giovanni Ciceri, presidente dell’associazione pubblici esercizi, ha indicato una strada nuova: utilizzare il sito Tripadvisor come “una guida”, in considerazione della sua importanza. Per questo, Roberto Cassani, presidente degli albergatori Confcommercio, ha messo in evidenza come sia importante percepire Tripadvisor non come una minaccia ma come un’opportunità. Vittorio Deotto ha concluso l’incontro con un consiglio: “Utilizzate questo strumento come un prolungamento del vostro ufficio commerciale estero.