The news is by your side.

Vieste – IL COMUNE E’ INTERESSATO A PROPOSTE DI “PROJECT FINANCING” PER OPERE PUBBLICHE

1

 

Il Comune di Vieste ha emanato un avviso di manifestazione di interesse per la presentazione di proposte di project financing per la realizzazione di opere di interesse pubblico quali un parcheggio in località Scialara (per un investimento di € 2.500.000), dei mercati su aree scoperte (per un investimento di € 2.500.000), una piscina comunale (per un investimento di € 600.000), un’autostazione (per un investimento di € 300.000), un aeroporto (per un investimento di € 28.968.500). Qui di seguito il testo completo dell’avviso.

__________________________________________________________________________________

                                                                            AVVISO

Manifestazione di interesse per la presentazione di proposte di project financing
ai sensi dell’art. 153- comma 16 D.Lgs. del 12.04.2006, n. 163 per la realizzazione di  opere di interesse pubblico.

Il Comune di Vieste,
–    Visto l’art. 153, comma 16 del Decreto Legislativo n. 163 del 12/04/06 “codice dei contratti pubblici”;
–    Visto che è interesse dell’amministrazione dotare la Città di alcune opere di interesse pubblico già inserite nell’elenco annuale dei Lavori Pubblici per l’anno decorso 2012 per adeguare la città agli standard europei.
–    Dato atto che il comune non ha provveduto alla pubblicazione del bando entro sei mesi dall’approvazione dell’elenco annuale delle opere pubbliche;
–    Vista la delibera di Giunta Comunale n. 40 del  03.04.2013 , con la quale è stato deliberato di formulare atto d’ indirizzo al Dirigente del IV° Settore per la pubblicazione di un “Avviso di manifestazione di interesse per la presentazione di proposte di project financing” per la realizzazione delle seguenti opere di interesse pubblico:

Totale generale dell’investimento

1.    Parcheggio in località Scialara           € 2.500.000,00
2.    Mercati su aree scoperte                  € 2.500.000,00
3.    Piscina Comunale                           € 600.000,00
4.    Autostazione                                  € 300.000,00
5.    Aeroporto                                       € 28.968.500,00

con la procedura del project financing, ai sensi dell’art. 153 comma 16 , del codice dei contratti.

A V V I S A

–    Che per tali opere di interesse pubblico i promotori interessati, aventi i requisiti di cui al comma 8 del medesimo art. 153, possono presentare proposte di project financing ai sensi dell’art. 153 comma 16 , del codice dei contratti.

Modalita’ di presentazione della proposta:
Documentazione per l’ammissione: il promotore dovrà chiedere di essere ammesso alla presente procedura di ricerca del promotore dell’intervento dell’oggetto.
Nella domanda, il promotore dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità:
–    Di possedere i requisiti di ordine generale indicati all’art. 38 comma 1, del D.Lgs. 12 aprile 2006 nr. 163 (in caso di condanne, dovranno essere indicati i reati consumati e le sentenze pronunciate);
–    Di possedere i requisiti economici-finanziari e tecnico-organizzativi previsti dall’art. 99 del DPR 554/1999 smi.

In caso di associazioni, la domanda dovrà essere sottoscritta da tutti gli associandi.
Alla domanda va allegata una copia di documento d’identità in corso di validità di tutti i sottoscrittori.

Contenuti minimi della proposta:
–    Un progetto preliminare completo degli elaborati grafici esplicativi in modo da poter valutare l’opera progettata sotto il profilo tecnico ed estetico.
–    Una bozza di convenzione dove dovranno essere indicati la durata di concessione, le modalità di gestione, il piano tariffario ed i criteri di aggiornamento delle tariffe da applicare all’utenza;
–    Un piano economico finanziario asseverato da un Istituto di Credito o da società di servizi costituite dall’Istituto di credito stesso ed iscritte nell’elenco generale degli intermediari finanziari ai sensi dell’art. 106 del T.U. delle leggi in materia bancaria e creditizia di cui al D.Lgs. 385/93, o da una società di revisione ai sensi dell’art. 1 della legge 23 novembre 1939, n.1966;  il piano economico-finanziario dovrà comprendere l’importo delle spese sostenute per la predisposizione delle offerte, comprensivo anche dei diritti sulle opere dell’ingegno di cui all’art. 2578 codice civile. Tale importo non può superare il 2,5 del valore dell’investimento, come desumibile dallo studio di fattibilità posto a base di gara;

Obblighi del promotore – cauzioni:
Individuata la proposta di pubblico interesse, l’Amministrazione Comunale provvederà ad indire una gara ai sensi del comma 16 dell’art. 153 ,  lettera a) o lettera b) o lettera c) al fine  dell’aggiudicazione della concessione.
Prima dell’indizione della gara il promotore è tenuto a presentare una cauzione del 2 per cento del valore dell’investimento, anche mediante fideiussione bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari, nelle forme e con le modalità di cui all’art. 75 e un’ulteriore cauzione in misura pari al 2,5% del valore dell’investimento ai sensi del comma 13) dell’art.16 del Decreto Legislativo 163/2006.
Il soggetto aggiudicatario è tenuto a prestare la cauzione definitiva di cui all’art. 113.

Termini e modalita’ di partecipazione:
I soggetti interessati dovranno far pervenire all’ufficio protocollo del Comune di Vieste,  corso Lorenzo Fazzini, 29  – 71019  Vieste (FG), entro le ore 12,00 del 05 maggio 2013 ,  un plico contente tutta la documentazione richiesta, recante all’esterno oltre all’esatta indicazione della ragione sociale del mittente con relativo indirizzo, numero di telefono e di telefax, le indicazioni relative all’intervento oggetto della proposta e precisamente: “Proposta di Project Financing per la realizzazione della seguente opera di interesse pubblico : <indicare l’opera>”. Tale plico dovrà essere consegnato direttamente  presso l’Ufficio Protocollo del comune di Vieste o a mezzo posta (posta celere compresa) o tramite agenzia di recapito.
Si precisa che il piano economico-finanziario del promotore non verrà messo a disposizione dei concorrenti, in quanto documento riservato ai sensi della determinazione n. 4 del 6 marzo 2002 dell’Autorità di Vigilanza sui Lavori Pubblici.
 In caso di partecipazione in Associazione Temporanea di Imprese costituita o da costituire, è sufficiente l’attestato rilasciato all’Impresa  designata Capogruppo.
Ai fini della individuazione della proposta di “pubblico interesse” con l’attribuzione del diritto di prelazione e quindi da mettere in gara ai sensi art. 153 comma 16 lettera b) o c)  D.Lgs. 163/06, nell’ambito di tale valutazione, l’Amministrazione concedente si riserva di chiedere adeguamenti, modifiche e/o integrazioni del progetto preliminare.
Si informa, ai sensi del D.Lgs. 30/6/2003, n. 196 (codice in materia di protezione dei dati personali) che i dati forniti dai partecipanti sono necessari per la gestione del presente procedimento e sono raccolti e in parte pubblicati in applicazione delle vigenti norme in materia di appalti pubblici.

Responsabile del procedimento: ing. Chionchio Antonio.

Tel. 0884712200 – email : dirigenteareatecnica@comune.vieste.fg.it