The news is by your side.

Foggia/ Turismo, network on line

1

Se ne discuterà venerdi al dipartimento studi umanistici. L’organizzazione del lavoro attraverso contatti tra operatori greci ed italiani.

 

Un network on line per il turismo di lusso: parte da Foggia un’iniziativa anti-crisi. Un social network on line per incentivare il mercato turistico cosiddetto di lusso. Si occuperà di que­sto, un vero sprazzo di luce in un mo­mento di crisi globale, "La formazione degli operatori turistici per lo svilup­po del turismo culturale sostenibile", il seminario che si svolgerà venerdì 12 aprile alle ore 9,30, organizzato nell’ambito del progetto SO.Net.T.O. Social Network for Tourism Operator (Cooperazione Transnazionale per lo sviluppo del turismo culturale nell’as­se Puglia – Epiro) in collaborazione con il corso di Dottorato di Ricerca in Pedagogia e Scienze dell’Educazione. Il progetto è volto alla creazione di un innovativo social network on line nel quale gli utenti, operatori italiani e greci operanti nel mercato turistico di lusso, potranno stringere sinergie sulla base di interessi commerciali comuni; valorizzare la propria cono­scenza dei territori e del patrimonio culturale ed ambientale; risolvere problematiche lavorative con il sup­porto di una piattaforma in grado di permettere in tempo reale lo scambio di un notevole flusso di dati multi­mediali; ideare ed utilizzare modelli condivisi (Puglia-Epiro) di organizza­zione del lavoro nel campo del turi­smo. Alla prima sessione dell’incon­tro che si svolgerà presso l’aula se­minari del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università (in via Ar­pi), prenderanno parte la prof.ssa Isabella Loiodice, responsabile scienti­fico del progetto per l’Unità di Foggia; il prof. Pierpaolo Limone, project manager per l’Università di Foggia; il prof. Ioannis Ganas, responsabile scientifico del progetto per il Techno­logical Educational- Institute of Epi­rus; l’ing. Fotis Vartziotis, coordina­tore dell’unità di progettazione del Te­chnological Educational Institute of Epirus; il prof. Marco Mancarella, re­sponsabile scientifico per l’Università del Salento.