The news is by your side.

ATTIVITA’ DI REPRESSIONE DELLA PESCA ABUSIVA

12

 

In una operazione notturna di Polizia Marittima, protrattasi fino alle prime luci dell’alba il personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera imbarcato sulla dipendente motovedetta è stato impegnato in un’operazione finalizzata alla prevenzione e repressione di attività illecite di pesca effettuate con attrezzi non consentiti dalle vigenti normative e per contrastare il fenomeno della pesca di frodo da parte di soggetti non autorizzati.

Lungo il litorale di Torre Mileto venivano individuate e salpate per il successivo sequestro circa 400 metri di reti da posta, abusive, poiché non riconducibili a nessuna licenza di pesca e prive di idonea segnalazione, in violazione alle vigenti norme sulla disciplina della pesca marittima, costituendo serio e concreto pericolo per la sicurezza della navigazione delle unità eventualmente in transito in quel tratto di mare. Venivano rinvenuti e sequestrati inoltre 26 attrezzi da pesca tipo “nasse” e “bertovelli”, sempre non segnalati.
Durante un’altra operazione è stato fermato un diportista sprovvisto della necessaria documentazione di bordo a cui è stato elevato un verbale amministrativo di € 100.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright