The news is by your side.

Sanità/ Boccata d’ossigeno arrivano 337 milioni per i debiti coi fornitori

10

Boccata d’ossigeno per i fornitori sanitari pugliesi. Arrivano 330 milioni di euro per chiudere le partite creditizie in sospeso con Asl ed ospedali. Si tratta dell’ultima tranche del più ampio fondo da 700milioni di euro messo a disposizione dalla Regione  Puglia per favorire, nell’ambito del piano di rientro,

le transazioni finanziarie tra enti sanitari e ditte creditrici e giungere così ad una riduzione dei tempi di pagamento, ormai a quasi due anni, e dunque al contenimento del contenzioso nonché alla semplificazione delle procedure amministrative-contabili. Dopo aver chiuso transazioni e liquidato crediti per circa 100 milioni di euro, ammonta a 60 milioni il restante fabbisogno dell’Asl di Foggia per chiudere le partite risalenti al 2011. Per il 2012-2013 – rassicura il direttore generale Attilio Manfrini- si sta procedendo ad un allineamento nei 90 giorni, con ritardi tuttavia fisiologici, riconosce, in questo settore. Dei 60 milioni ancora occorrenti, circa 20 milioni, dunque 1/3, riguardano crediti con le ditte farmaceutiche. Meno sofferente la situazione agli ospedali riuniti di Foggia, che molto ha fatto leva sul fondo regionale per chiudere partite pregresse fino ad 80 milioni di euro, riconosce il direttore Tommaso Moretti, e che ha oggi una situazione di semiallineamento seppur con residui 2012 ancora importanti.
Quanto verrà destinato alle due aziende foggiane è ancora da capire. La ripartizione dei 330 milioni – si legge nella delibera- prevede un vincolo di destinazioni pari ad “almeno il 25% delle risorse  rispetto alle assegnazioni” in favore degli Enti che presentino maggiori esigenze in ragione del rapporto debito/fornitori. Una immissione di liquidità, questa, che nulla a che fare, va precisato, con il decreto del Governo che sblocca i pagamenti della pubblica amministrazione, ancora in fase di discussione a Roma. Oggi audizione in commissione speciale dell’assessore regionale al Bilancio Leonardo Di Gioia. Pronto un pacchetto di emendamenti al provvedimento che puntano, per la Puglia, all’allentamento del patto di stabilità per utilizzare le liquidità che la Regione ha in cassa.

 

 

—————————————————————————————————————–

 

Informazione pubblicitaria

A volte hai solo bisogno che qualcuno ti dica “Stai Tranquillo, andrà tutto bene goditi un caffè…o un aperitivo de Il Capriccio direttamente sul molo…anzi sul pontile..quando il mare è anche a tavola!

Sorridi mal che vada avrai contagiato te stesso o chi incontri con un briciolo di positività. Sorridi.
Ti aspettiamo…. Ristorante e lounge bar aperti tutti i giorni.

Ristorante Il Capriccio
Località Porto Turistico – Vieste
Tel. 0884 707899
www.ilcapricciodivieste.it

 

——————————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright