The news is by your side.

Gastronomia – Al “FUORI SALONE 2013” di Milano stupisce il food design pugliese

13

 

Capone (Regione Puglia): «Chiunque sa che in Puglia c’è buon cibo. Da oggi probabilmente avrà inizio anche la stagione del cibo ben presentato»

«Abbiamo selezionato innovazione, creatività ed eco sostenibilità. Incontreremo stampa e buyers. Non è vero che vincono solo le macro imprese. Anche aziende familiari ma innovative possono competere nel mercato globale – ha dichiarato Loredana Capone, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia –  La Puglia, in questi giorni, è con le proprie cantine al VinItaly, ma è anche al Fuori Salone con il suo design d’eccellenza». 

Ma il design è un concetto applicabile al food, continua Capone: «un collettivo di chef e giovani professionisti del sud si è voluto inserire in questo clima per riproporre nell’hAbitapulia il primo esempio di food design collaborativo tra chef, designer, esperti di marketing e comunicazione. La nostra terra ha prodotti unici che devono necessariamente essere declinati sul fronte dell’innovazione nella tradizione, del design e della creatività culinaria. Chiunque sa che in Puglia c’è buon cibo. Da oggi probabilmente avrà inizio anche la stagione del cibo ben presentato».

Nei 300 metri quadrati di hAbitapuglia, lo spazio espositivo della Regione Puglia al Fuori Salone 2013, l’iniziativa di Food Sud System continua a stupire: le delizie in degustazione, preparate sulla base di una serie di disegni tecnici di giovani talenti pugliesi e realizzate da grandi chef del medesimo territorio, colpiscono gli occhi e il palato dei tantissimi visitatori.
 

«Non immaginavamo una risposta così partecipata da parte degli ospiti – dichiara Domenico Cilenti, chef del ristorante Porta di Basso a Peschici, definito qualche anno fa da Luigi Cremona miglior chef del sud Italia – anche grazie a noi lo spazio della Regione Puglia è tra i più frequentati», conclude. «Giapponesi, cinesi, ma anche americani e nord-europei. Ovviamente tantissimi gli italiani e i francesi» – gli fa eco Michele Rotondo, uno degli chef dell’iniziativa e tra le più belle mani di Puglia. Di questa carovana del sud fa parte anche William Tespi, noto “alchimista” della cucina: «Abbiamo giocato con i sensi, partendo dai colori e i sapori della nostra terra. È un modo diverso di raccontare la Puglia».

Il progetto continuerà ad esporre e ad offrire in degustazione le proprie creazioni fino a domenica 14, alle ore 13.00 e alle ore 19.00. Accompagnano le mise en bouche una selezione di vini bianchi rigorosamente da vitigni autoctoni pugliesi.

L’iniziativa è un’idea di Food Sud System, collettivo di giovani pugliesi dalle competenze trasversali ma accomunati da una grande passione per la buona cucina e impegnati nella promozione e nella valorizzazione della Puglia e delle sue specialità: laureati, designer, gourmet, semplici appassionati ed ovviamente chef.

«Non è stato e non è semplice gestire un progetto così ambizioso che unisce così diverse professionalità – fa sapere Rosario Di donna, gourmet e coordinatore del progetto – Mettere insieme territorialità, valori, prodotti, design, realizzazione e comunicazione ma anche semplicemente logistica e rappresentazione è impresa complessa. La Puglia è però pronta ad affrontare sfide di questo tipo e ad affascinare mercati e clientele con punte altissime di eccellenza gastronomica».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright