The news is by your side.

Racket, denunce in calo: in sei mesi 248 in Puglia

15

La strategia delle cosche: sconto sul «pizzo».

 

Poche denunce e scarsa fidu­cia nella giustizia: cresce la paura tra i commercianti vittime di racket ed estor­sioni. A confermare l’allarme i numeri ri­levati dall’Istat sul numero di denunce presentate alle forze dell’ordine, nei pri­mi sei mesi del 2013. In tutta la Puglia sono state registrate solo 248 denunce relative alle estorsioni, e appena 17 sul­l’usura. Dati in calo se confrontati con quelli degli anni precedenti. Nel 2004 era­no state 622 le denunce da parte di com­mercianti e imprenditori vittime del piz­zo,e 38 le segnalazioni sugli usurai. In sette anni si è verificata una diminuzio­ne di esposti che supera il 40 per cento. Non è solo la paura a frenare le denunce. Il mercato del pizzo ha subito l’effetto della crisi. Come raccontato da alcuni commercianti convoca­ti in Procura, le richieste dei clan si sono abbassate. Si parla di cifre minime, an­che 300 euro al mese. Gli esercenti pagano poco e pagano tutti. Piuttosto che mettere a rischio la propria attività o peg­gio l’incolumità dei propri famigliari, preferiscono abbassare la testa.

———————————————————————————

Informazione pubblicitaria

Ad ogni passo sui nostri scaffali c’è una convenienza…immaginatevi nell’intero nostro Supermercato…….

Queste alcune delle offertissime di lunedì

ali di pollo  0,19 l’etto 
zucchero 1kg despar 0,95 pz

SuperMercato OLMO-Despar a Vieste sul viale XXIV Maggio

Dove non solo il lunedì è più mercato del mercato

 
————————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright