The news is by your side.

Arrestato viestano per rapina in una gioielleria pescarese (2)

9

In trasferta da Vieste a Pescara, rapina e picchia un gioielliere: arrestato 23enne. Decisivo il coraggio nell’esercente.

 

 E’ stato arrestato uno dei malviventi che due settimane fa rapinarono la ‘Gioielleria Montanari’ di via Conte di Ruvo a Pescara, ferendo alla testa con il calcio della pistola il titolare di 80 anni: in manette è finito Javier Matias Turano, 23 anni, originario dell’Argentina ma da anni residente a Vieste. L’uomo è stato arrestato dagli agenti della Mobile di Pescara in collaborazione con i colleghi del Commissariato di Manfredonia.

L’ordine di custodia cautelare è stato emesso dal Gip del Tribunale di Pescara Maria Michela Di Fine, su richiesta del Pm Annamaria Mantini. Il giovane, bloccato ieri pomeriggio nella sua casa al centro di Vieste aveva una borsa con degli indumenti ed era forse pronto a scappare. Il 23enne si trova ora nella casa circondariale di Foggia. Le accuse a suo carico sono quelle di rapina aggravata, lesioni, porto abusivo d’arma da fuoco e ricettazione. La rapina aveva fruttato poco meno di 400 euro.
Sono in corso le ricerche dei complici, due giovani che erano rimasti uno all’esterno e l’altro invece sull’uscio della gioielleria coperto in volto con una maschera di carnevale.

 Secondo la polizia l’arrestato sarebbe vicino alle famiglie malavitose Raduano e Notarangelo che operano nel foggiano. Tre esponenti dei due clan furono arrestati nel 2012 per le rapine commesse l’anno prima alle gioiellerie di Pescara De Santis e Pace.

Come ha spiegato il capo della Mobile di Pescara Pierfrancesco Muriana "la reazione del gioielliere è stata coraggiosa perchè riteniamo che la pistola usata dai rapinatori fosse vera". "In questi ultimi giorni – ha spiegato il dirigente della Mobile – ci sono stati episodi, tutti slegati fra loro, come la tentata rapina ai rappresentanti di gioielli e ad un tabaccaio che hanno mostrato il coraggio degli esercenti e dei passanti che hanno reagito. A loro va il nostro grazie, ricordando che è fondamentale la collaborazione dei cittadini".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright