The news is by your side.

Regione/ Nuova legge sulle spiagge «Il 60% deve essere libero»

10

Pronto il decreto dell’assessore Di Gioia: impone ai Comuni di approvare i piani.

 

La Regione riparte da zero sulla pianificazione delle aree costiere. L’assessore al Demanio, Leo Di Gioia, ha infatti portato ieri in giunta un disegno di legge per disciplinare sia l’uso delle aree demaniali, sia la pianificazione dei porti di interesse regionale. Un argo­mento particolarmente importante, so­prattutto in Puglia, soprattutto in chiave turistica: il testo – che mantiene l’impostazione degli ultimi anni pur andando a sostituire la attuale legge del 2006 – prevede che il 60% delle aree costiere comunali vada destinato alla libera balneazione e all’uso pubblico, vieta di recintare le aree demaniali e impone di demolire sia le recinzioni già esi­stenti che i manufatti «di difficile ri­mozione» realizzati sugli arenili. La Puglia ha circa 970 km di coste: per ogni km risultano rilasciate 1,11 con­cessioni, che occupano il 9% della su­perficie demaniale. il piano regionale delle coste, predisposto nel 2007 dall’al­lora assessore Guglielmo Minervini, è stato approvato (non senza polemiche) nel 2011. Ma mancano ancora i piani comunali: ed è per questo che il disegno di legge prevede il blocco del rilascio delle nuove concessioni per i Comuni che non adottano i relativi piani. Sul fronte delle concessioni, viene poi introdotta una sovrattassa regionale del 10% sul canone fissato dallo Stato e sugli in­dennizzi: il 75% di questa somma viene destinata ai Comuni. Per il sub-ingresso nel­le concessioni dema­niali, viene stabilito l’obbligo di ottenere la certificazione antima­fia. Altra novità riguar­da i porti di interesse regionali, per i quali sa­rà la stessa Regione ad approvare i relativi piani regolatori. Il disegno di legge sulle coste dovrebbe essere licenziato nella riunione di giunta in programma martedì. In quella di ieri, l’esecutivo ha cominciato l’esame del piano triennale anticorruzione predispo­sto dal capo dell’avvocatura, Vittorio Triggiani. Il documento, molto comples­so, serve ad attuare la nuova disciplina nazionale anticorruzione e prevede una serie di misure tra cui (ad esempio) il divieto per i dipendenti di accettare re­gali di valore rilevante, la rotazione pe­riodica dei dirigenti, misure per «pro­teggere» chi segnalerà comportamenti illeciti da parte di colleghi o superiori. Anche questo provvedimento dovrebbe essere licenziato martedì. Ieri la giunta regionale ha invece ap­provato il programma di investimenti proposto dalla Salver spa di Roma (16,9 milioni, con 5 milioni di contributo pub­blico). Via libera anche al sussidio per i lavoratori agricoli delle aree in cui si sono verificate calamità atmosferiche.

 

 

—————————————————————————

Informazione pubblicitaria

Fai fruttare i tuoi piatti con l’operazione FRU-TTI-SSI-MA
La frutta e verdura freschissima direttamente in tavola nel tuo albergo, ristorante, villaggio turistico o comunità
Basta telefonare allo 0884/70-00-85 per scoprire un mondo di genuinità, freschezza e risparmio.

…occhio al cestino anticrisi

TUTTO A 0,99
DALLA FRUTTA FRESCA DI STAGIONE ALLE VERDURE DI GIORNATA

a Vieste in via Bovio  – il gran Risparmio è FRUTTISSIMA!!!

FIDATI…

Perché Fruttissima vende frutta e verdure con amore!

 

—————————————————————————–
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright