The news is by your side.

Stop all’ eolico in Adriatico

12

Dal Consiglio dei Ministri parere negativo a due progetti davanti alle coste pugliesi. Palazzo Chigi blocca anche il Parco di fronte alle Tremiti.

 

Alla fine Palazzo Chigi ha ascoltato i territori. E dunque, i due mega progetti di parchi eolici program­mati nella parte nord delle coste adria­tiche pugliesi (il primo tra Chieuti e Serracapriola, proprio di fronte alle Tre­miti, il secondo tra Manfredonia e Margherita di Savoia) non potranno essere realizzati. È quanto ha deciso ieri il Consiglio dei ministri, cui spetta per legge l’autorizzazione delle infrastrut­ture energetiche in mare: un «no» mo­tivato, proprio come chiedevano i Co­muni interessati, dall’impatto paesaggistico dei due insediamenti. «Al fine di consentire una valutazione com­plessiva degli interessi coinvolti – dice la nota ufficiale trasmessa in serata da Palazzo Chigi, al termine dell’ultima riunione presie­duta dall’ormai ex premier Enrico Letta -, il Consiglio ha esaminato due progetti di impianto per la produzione di energia elettrica da fonte eolica da realizzare il primo al largo delle coste di Chieuti e Serracapriola, il secondo di fronte alla costa di Zapponeta e Manfredonia e Margherita di Savoia; esaminate le implicazioni e le posizioni delle diverse amministrazioni il Consiglio ha con­cluso che, in considerazione del significativo impatto paesaggistico che im­porrebbero alla bellezza delle coste, essi non verranno realizzati. Il progetto «Gargano Sud» della so­cietà tedesca Wdp Think Energy ri­guardava le coste di Manfredonia, Mar­gherita di Savoia e Zapponeta ed è stato presentato nel 2006. Prevedeva torri eoliche alte fino a 90 metri per un totale di 342 me­gawatt di energia. La Regione, basandosi an­che sulla contrarietà dei Comuni di Zappo­neta e Margherita di Savoia, della Provincia Bat, del Parco del Gargano e dell’Arpa aveva espresso parere nel procedimento che fa capo al Ministero dell’ Ambiente a causa del forte impatto paesaggistico, delle ripercussioni ambientali ed archeolo­giche, attesa la presenza del sito storico a mare del parco archeologico di Sipon­to. Il progetto del parco eolico «Off Shore di Chieuti» comprendeva invece 50 pale per un totale di 150 megawatt e avrebbe dovuto sorgere esattamente di fronte al parco marino delle isole Tremiti, ad una distanza tra 5 e 9 km dalle toste. L’in­vestimento, proposto dalla Trevi Energy di Cesena, aveva ottenuto il parere positivo del ministero dell’ Ambiente pure a fronte del «no» delle amministrazioni interessate che si opponevano con tutte le proprie forze fin dal 2008. Il progetto prevedeva anche una interconnessione dei generatori con cavi sottomarini che avrebbero dovuto essere collegati a terra fino all’estuario del torrente Saccione, a Campomarino.

—————————————————————————

Informazione pubblicitaria

Fai fruttare i tuoi piatti con l’operazione FRU-TTI-SSI-MA
La frutta e verdura freschissima direttamente in tavola nel tuo albergo, ristorante, villaggio turistico o comunità
Basta telefonare allo 0884/70-00-85 per scoprire un mondo di genuinità, freschezza e risparmio.

…occhio al cestino anticrisi

TUTTO DA 0,89 a 0,99
DALLA FRUTTA FRESCA DI STAGIONE ALLE VERDURE DI GIORNATA

a Vieste in via Bovio  – il gran Risparmio è FRUTTISSIMA!!!

FIDATI…

Perché Fruttissima vende frutta e verdure con amore!

 

——————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright