The news is by your side.

“La nostra Grande Bellezza”: terza edizione da Oscar per “Cantiere 8 Marzo”

26

Ospiti: H.E.R. e Anna Maria Salvatore, conducono la serata Felice Sblendorio e Rita Rungetti

 

Terza edizione da Oscar di Cantiere 8 marzo per la città futura, dedicata alla bellezza, in tutte le sue forme e in ogni ambito della società, nell’ottica di genere e con gli occhi delle donne.
“La nostra Grande Bellezza” è il tema scelto per il lab di idee, immagini, musica e parole del 2014. Cambia la location: sarà la Chiesa di San Benedetto, in via Tribuna, alle spalle della Cattedrale di Manfredonia, ad ospitare l’evento del 12 marzo.

Cantiere 8 Marzo nasce da un’idea di Rita Rungetti, che ne cura anche la direzione artistica. Ogni anno, nel mese di marzo, e non necessariamente nella Giornata Internazionale della Donna che quest’anno ha coinciso con i festeggiamenti del 61° Carnevale di Manfredonia, il mondo della cultura, l’imprenditoria, le parti sociali, le istituzioni, il terzo settore e la società civile si incontrano in uno spazio work in progress trasformato nell’incubatore della città del futuro, di un domani inclusivo, a partire dal protagonismo delle donne. Nella cassetta degli attrezzi ci sono i temi della cittadinanza, del lavoro, welfare, della legalità, democrazia, delle pari opportunità. Intorno a C8M è nata un’Associazione di Promozione Sociale, in attività permanente.

Il Cantiere apre alle 19 con “Ecco il progetto, dicono…”, tratto da Le città invisibili, interpretato dalla performer Giorgia Dutti. Dopo i saluti di Rosa Cicolella, Presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia, partirà la PhotoDigital Exhibition della regista, sceneggiatrice e fotografa Anna Maria Salvatore. I lavori continuano con Franco Salcuni, docente di filosofia e scienze umane, direttore di FestambienteSud (“Sarà pure una grande bellezza…”). Ancora spazio all’Arte ComunicAttiva con una lettura da “L’Ottava Santità” a cura dell’autrice Teodora Mastrototaro. A seguire, “Cantierando”, interverranno l’avvocato penalista e scrittrice Innocenza Starace (“Due storie una scelta”); la paesaggista Chiara De Luca (“Bellezza del paesaggio e identità”); Filomena Trizio, Segretaria generale CGIL Foggia (“Contro la violenza e l’illegalità per la cultura dei diritti”). Le conclusioni sono affidate a Elena Gentile, Assessora al Welfare, Sanità e Pari Opportunità della Regione Puglia. Il finale è firmato dalla poliedrica HER, voce e violino, con Sacro Core Lontano, un percorso musicale-poetico per “soli”. A condurre la serata Rita Rungetti e Felice Sblendorio.

Tutta al femminile la squadra che lavora al progetto Cantiere: Lucia Cesaro, Angela Riontino, Gabriella Cuculo, Simona Salatto, Loredana Rungetti, Marina Esposto e Fidelia Clemente (organizzazione); Maria Grazia Di Gennaro e Mariangela Mariani (comunicazione); Marilena Di Padova (Segreteria). L’evento è patrocinato dalla Regione Puglia e dalla Commissione Pari Opportunità.
L’invito è a lasciarsi pervadere dalla bellezza: non solo un fine a cui tendere uno sguardo di estetica ammirazione, ma una pratica per le cittadine e i cittadini che ogni giorno la vivono.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright