The news is by your side.

Reati ambientali e contro il patrimonio 22 denunce dal Corpo Forestale sul Gargano

10

Il personale del Corpo Forestale dello Stato, con l’ausilio dei Comandi Stazione territoriali e la collaborazione dei posti fissi di Umbra e Lesina  hanno eseguito diversi controlli sul territorio finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati ambientali e contro il patrimonio denunciando 21 persone. Le operazioni di polizia giudiziaria sono state eseguite tra i comuni di Monte Sant’Angelo, Cagnano Varano, Vico del Gargano, Ischitella e Carpino.
In agro di Cagnano Varano e Ischitella i Forestali hanno provveduto ad eseguire il sequestro penale preventivo di diverse strutture, edificate in assenza di titoli concessori in violazione alle normative di natura urbanistico/ambientale.
Le  attività svolte hanno portato al deferimento a piede libero all’Autorità Giudiziaria  di otto persone tra cui il progettista di una struttura realizzata.
In agro di Cagnano Varano Loc. “Isola Varano” veniva posta sotto sequestro dagli agenti forestali una struttura di 600 metri quadrati ancora in fase di realizzazione molto probabilmente da adibire a deposito di materiale di vario genere del tutto priva di autorizzazioni edilizie.
Dopo gli accertamenti esperiti anche grazie all’ausilio di ortofoto aeree, GPS e sistema operativo SISTER, il committente dei lavori è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per aver edificato in assenza del permesso di costruire, per aver omesso l’acquisizione del nulla osta paesaggistico ambientale e del nulla osta dell’Ente PNG, per omessa denuncia dei lavori in zone sismiche e per aver edificato in assenza di un progetto esecutivo e sotto la direzione di un tecnico abilitato.
L’area interessata, da successivi riscontri risultava essere di proprietà de demanio pubblico dello stato ramo marina, pertanto il responsabile veniva segnalato per il reato di occupazione di demanio marittimo e invasione di terreni appartenenti al demanio dello stato.
Sempre in agro di Cagnano Varano Loc. “Orti di Tullio” sequestrate due darsene per il rimessaggio di natanti realizzate abusivamente su un suolo di proprietà del demanio pubblico delle stato, due persone venivano deferite all’autorità Giudiziaria per reati di natura edilizia, ambientale e per occupazione del demanio marittimo.
In agro di ischitella (FG) Loc “Isola Varano”denunciato il proprietario/committente dei lavori  di una costruzione abusiva in fase di realizzazione di complessivi metri quadrati 500 da adibire ad uso di civile abitazione.
L’uomo, originario dei luoghi, è stato deferito per aver edificato in assenza di permesso di costruire e per aver omesso l’acquisizione del nulla osta paesaggistico e della valutazione di incidenza ambientale in quanto zona di protezione speciale e sito di importanza comunitaria oltre ad essere classificata area ad alto pericolo idraulico.
Sempre in agro di ischitella (FG) loc. “Torre Varano”, a seguito di indagine esperita dagli agenti forestali, la procura della repubblica di Foggia ha emesso due avvisi di garanzia a carico del proprietario di un immobile nonché committente dei lavori  e del progettista responsabile dell’esecuzione delle opere per il reato di abusivismo edilizio e concorso di reato poiché procedevano alla demolizione, ricostruzione ed ampliamento di un edificio omettendo di acquisire l’autorizzazione paesaggistica, titolo propedeutico all’edificazione.
Altre due persone invece sono state deferite per aver violato i sigilli apposti ad altrettante strutture sequestrate  nelle Località “Isola Varano e Lungo Lago”.
In agro di Monte Sant’Angelo, Cagnano Varano e Carpino sette persone sono state denunciate a vario titolo per furto aggravato, deturpamento di bellezze naturali e ricettazione.
In agro di Monte Sant’Angelo Loc. “Spigno”, denunciate due persone per furto aggravato, ricettazione e concorso nel reato  per aver trafugato materiale legnoso per quintali 40 da un’area di proprietà demaniale in assenza di autorizzazioni, la refurtiva e i mezzi usati venivano sequestrati.
In agro di Carpino loc. “Coppa delle Rose” denunciate due persone per i reati di furto aggravato in concorso, per aver trafugato 40 quintali di materiale legnoso da una superficie di terreno demaniale nella circostanza veniva posta sotto sequestro una trattrice agricola, un rimorchio, la refurtiva e altri mezzi per perpetrare il reato.
Sempre n agro di Carpino loc. “Carlo Nero“ denunciate due persone che si introducevano in area demaniale danneggiando una recinzione in assenza di autorizzazioni, i soggetti, colti in flagranza sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per invasione di terreni o edifici demaniali e danneggiamento aggravato in concorso.
In agro di cagnano varano a seguito di posto di controllo sulla SP 43, veniva denunciata una persona  per ricettazione poiché gli agenti forestali, in servizio di polizia stradale, accertavano che il trasportatore dell’automezzo non recava con sé documentazione idonea a garantire la "tracciabilità" del legname trasportato e le notizie fornite sull’effettiva provenienza dello stesso non hanno trovato conferma dalle verifiche documentali e tecniche effettuate.
Esclusa la legittima provenienza della legna, l’autocarro e il suo carico sono stati posti sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Sempre in agro di Cagnano Varano Nelle località “fiumicello – friscale”, deferite all’autorità giudiziaria tre persone per aver esercitato la pesca ai molluschi bivalvi (vongole veraci) in violazione alle specifiche norme penali ambientali e per aver usato come ausilio all’attività illecita attrezzo denominato “draga idraulica – turbo soffiante” non consentito dalla legge per quella specifica attività.
In agro di Ischitella Loc. “Isola Varano” denunciata una persona per danneggiamento e getto pericoloso di cose  per aver bruciato dei rifiuti plastici in assenza di autorizzazioni.
In agro di vico Garganico loc. “Carpinosa – Sfilzi” denunciate due persone per invasione di terreni ed edifici  e danneggiamento aggravato in concorso, poiché si introducevano in aree demaniali in assenza di autorizzazioni.
Sempre in agro di Vico del Gargano, eseguite quattro perquisizioni locali e domiciliari, denunciata una persona per ricettazione in quanto si accertava che nella sua disponibilità vi erano oggetti provento di furto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright