The news is by your side.

Lega Pro/ Riparte alla grande il Foggia 6-1 al Castel Rigone

9

Il Foggia riparte – come aveva chiesto alla vigilia Pasquale Padalino -. E come riparte! Con un 6-1 che parla da solo.  E che regala tre punti decisivi per l’approdo in Lega Pro Unica. Il Foggia, schierato da Padalino con un 3-5-2 articolato con Narciso tra i pali; Loiacono, Sicurella, Agnelli, Agostinone e D’Alllocco a centrocampo; Giglio e Cavallaro davanti, appare subito particolarmente ispirato e chiude i conti in tutta fretta con un tre reti che stordiscono i padroni di casa. Agostinone al 10′ con una staffilata di sinistro all’incrocio dei pali, poi Cavallaro di testa su cross di D’Allocco,  quindi ancora Cavallaro su splendida assistenza di Giglio. Gli umbri accorciano con Coresi direttamente su calcio di punizione sul finale della prima frazione. Un gol che non incide sul risultato, che nella ripresa assume proporzioni tennistiche. Perchè dopo sette minuti, Colombaretti conquista l’ennesimo calcio di rigore (realizzato da Cavallaro, che fa tripletta), quindi Giglio decide di escriversi al tabellino dei marcatori con una doppietta che conferisce dimensioni da goleada ad una vittoria, che avrà fatto gioire – siamo certi – anche il grande Mancio. Lassù.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright