The news is by your side.

A Trinitapoli un centro disturbi alimentari contro il disagio giovanile

10

Il Centro disturbi alimentari di Trinitapoli va ad arricchire l’offerta di buona sanità in Puglia e a dare una importante risposta assistenziale al nuovo disagio giovanile.

L’anoressia e la bulimia sono patologie di forte impatto sociale colpisce in particolare i giovani adolescenti dai 13 ai 20 anni, il 90% dei quali sono ragazze. E, purtroppo, la Puglia ne detiene il primato. L’anoressia colpisce lo 0,5% della popolazione e si accompagna all’ossessione di essere sempre più magri. La mortalità riguarda ben il 15% delle persone anoressiche. La bulimia è una pulsione irresistibile ad assumere cibo ed ha cause di ordine psicologico, legate a disturbi del desiderio, talvolta a una depressione. Finora la terapia è stata solo di tipo ambulatoriale. Ma adesso qualcosa sta cambiando.

“Sappiamo dalla letteratura scientifica – afferma Antonello Bellomo, direttore della cattedra di psichiatria della facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Foggia – che il trattamento di tali severe patologie non può durare meno di due anni, attraverso la declinazione di tutti i diversi livelli di assistenza. I casi più gravi e resistenti, con implicazioni della psiche, vanno trattati in regime residenziale dai 3 ai 5 mesi e seguiti successivamente in regime di day ospital”.

In questa ottica è sorto a Trinitapoli il Centro disturbi alimentari, uno dei pochi in Italia, che “è stato strutturato – afferma la psichiatra Laura Dalla Ragione – secondo le indicazioni fornite dal recente “Consensus conference” dell’Istituto superiore della Sanità, con il patrocinio del ministero della Salute, ove oltre alla valutazione delle evidenze scientifiche sulle aree dell’e pidemiologia, della prevenzione e dei modelli organizzativi viene raccomandato specificatamente la necessità di una struttura extra ospedaliera dove le pazienti possano continuare la terapia riabilitativa una volta dimesse dal ricovero ospedaliero per la fase acuta”.

L’equipe sarà composta da un gruppo, multi disciplinare e multi professionale, di esperti nelle varie discipline in quanto tale patologia coinvolge sia il corpo che la mente. Saranno 14 i posti letto residenziali e 10 in day ospital. I pazienti potranno svolgere, quale terapia, attività motorie: ginnastica dolce in piscina, danza, teatro e gruppi psicologici e nutrizionali. Ogni paziente sarà affidato ad un tutor psicologo e a uno nutrizionista. Il lavoro terapeutico durante il periodo di cura sarà caratterizzato dall’attento lavoro dei nutrizionisti e dietisti e soprattutto dall’approccio psicologico per scardinare l’ossessione sul cibo e le forme corporee che è il vero fondamento del disturbo alimentare.

 

 

 

———————————————————————————————-

Informazione pubblicitaria/ Aperta anche a mezzogiorno PIANA della BATTAGLIA

……..Immagina un tavolo esclusivo, una cena tra melodie ricercate e raffinate che prosegue nella notte di una Piana….
Immaginati alla Piana della Battaglia, un luogo ideale per aver in pugno i tuoi sentimenti…
Piana della Battaglia sulla statale, a metà strada tra Vieste e Peschici
Info: 0884/270960 oppure 340.218.7106
Pizzeria, ristorante, braceria con piatti tipici della nostra tradizione.
 
E quando degusterai i nostri piatti e i nostri vini la vita che conosci è finita…….

Aperti tutti i giorni sia a pranzo che a cena e dal lunedì al giovedì non puoi mancare all’aperitivo del pastore  (una serie di antipastini del territorio+ bicchiere di vino € 10,00).

…………….fallo sapere in giro….  ma con discrezione…

——————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright