Menu Chiudi

Sannicandro/ “Insufficiente il lavoro dei vigili”

Il sindaco chiede più controlli.

 

Emanata dal sindaco Pier Paolo Gualano, una nuova direttiva per una razionalizzazione ed un miglio­ramento del servizio di polizia municipale, restituendo ai vigili urbani «il compito fondamentale di garanti della sicurezza e delle libertà dei singoli cittadini». Tutto questo perché si è riscontrato che il servizio è a dir poco migliorabile, come del resto sollecitano numerosi cittadini. Da qui l’urgenza di procedere, secondo il sindaco, ad un riesame dell’intera attività della polizia municipale «per conseguire un controllo più’ intenso ed una presenza più diffusa sul territorio»; il compito è stato demandato al comandante dei vigili urbani perchè proceda «a riorganizzare i servizi e al meglio utilizzare i mezzi e gli strumenti in dotazione». I nuovi ordini di servizio settimanale per ciascun agente do­vranno prevedere controllo capillare di tutto il territorio comunale, sia in auto che a piedi; multe per chi non rispetta le norme del codice della strada (le più frequenti inosservanze riguardano mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza); verifiche sullo stato della segnaletica; accertamento e verifica di abusi e vio­lazioni alle norme sull’edilizia e sul commercio, in particolare il fenomeno dell’abusivismo e dell’evasione in ambito commerciale al fine di accertare l’avvenuto pagamento del canone di posteggio su aree mercatali e del tributo relativo all’occupazione del suolo pubblico, anche in località Torre Mileto; abbandono indiscri­minato e pericoloso di rifiuti; violazioni alla disciplina Tosap e alle concessioni di passo carrabile; vigilanza ‘a piedi o in auto sulle principali via cittadine; posti di blocco almeno una volta alla settimana.

Anna Lucia Sticozzi