Menu Chiudi

OGM: Coldiretti, decisione Ue mette al sicuro nostre produzioni agricole

“L’accordo politico dei ministri dell’ambiente dell’Ue siglato a Lussemburgo che lascia ad ciascun Paese la libertà di non coltivare Ogm è da salutare positivamente soprattutto in vista del semestre di presidenza italiana che potrà rafforzare il No a tutti gli organismi geneticamente modificati (Ogm) in agricoltura. Le nostre produzioni da ieri sono più al sicuro”. E’ quanto afferma il presidente di Coldiretti Foggia, Giuseppe De Filippo. Si rafforza dunque in Europa il fronte degli oppositori agli ogm nell’Unione Europea con la linea italiana risultata vincente. “La storia degli ultimi patti di filiera del grano duro della nostra provincia con l’obiettivo di produrre solo pasta di alta qualità, e la svolta del pomodoro vanno proprio in senso contrario all’uso degli organismi geneticamente modificati”. Come sottolineato in queste ore dal presidente nazionale di Coldiretti, Roberto Moncalvo: “Per l’Italia gli Ogm in agricoltura non pongono solo seri problemi di sicurezza ambientale e alimentare, ma soprattutto perseguono un modello di sviluppo che è il grande alleato dell’omologazione e il grande nemico del Made in Italy”.