The news is by your side.

Sannicandro/ Al via i festeggiamenti dei Santi Patroni

12

Partiti i festeggiamenti a Sannicandro Garganico, oggi, 15 giugno, in onore dei Santi Patroni Nicandro Marciano e Daria. Questa mattina, lle ore 8:00, lo sparo dei mortaretti ha dato il via ufficiale alla festa. Alle 9:00 la Santa Messa in Chiesa Madre. Al termine della celebrazione, ore 10:15 circa, per la prima volta si è svolta la processione con i simulacri di San Nicandro e dell’Immacolata. La processione ha percorso le strade del quartiere "Cimetta" con il seguente itinerario: Chiesa Madre, Largo Colonna, Salita Pozzo Bove, Largo Enzo Fioritto, Corso Garibaldi, 3° Via Corso Garibaldi, Largo San Martino, 2°Via San Martino, Largo Palermo, Via Adriatico, Via Taranto, Via Luzzatti, Via Belvedere, Via Torre Mileto, Piazza Falcone e Borsellino (Kendal), Via Torre Mileto, Via Campanella, Viale Giuseppe Di Vittorio, Via Pitagora, Via Andrea Costa, Via Belvedere, Via Enrico De Nicola, Via Taranto, Via Palermo, Via Plebiscito, Piazza Domenico Fioritto, Via Giordano Bruno, Largo Colonna.  E’ rientrata in Chiesa Madre alle 12:30, cui è seguita la preghiera ai Santi Patroni con il bacio della reliquia.  Alle ore 19:00 di questa sera, sempre in Chiesa Madre, prosegue la novena, e successivamente la Messa. Alle ore 20:00 l’accensione delle luminarie. A partire dalle 20:30 a largo Colonna inizierà la Sagra Parrocchiale dei Santi Patroni. Il ricavato della sagra verrà utilizzato per completare i restauri in Chiesa Madre, tra cui il cappellone dedicato proprio ai nostri protettori. In piazza IV Novembre alle 22:00 si esibirà la "Big Ball Band". Questo il messaggio del don Roberto De Meo: «I martiri sono offerti al mondo per continuare il ministero di Cristo sulla terra, rendendo testimonianza alla sua parola, e sigillando tale testimonianza con il loro sangue. Questo hanno fatto i nostri santi protettori Nicandro, Marciano e Daria. Guai dunque a chiunque non riconosce il merito dei martiri. Ascoltiamo piuttosto la lezione che ci viene dal loro sacrificio, e la nostra devozione verso di essi testimoni la nostra riconoscenza per il servizio che fanno a tutta la Chiesa ogni giorno. La Chiesa infatti non è mai senza martiri come non è mai senza miracoli. Sono questi i due grandi segni che nella Chiesa testimoniano la presenza di Cristo in essa fino alla fine del mondo. In questi giorni di festa chiediamo ai nostri Santi Patroni di renderci forti nella fede come lo sono stati loro. Non ci può essere vero progresso della nostra città, non ci può essere vera pace, vera civiltà, senza la fede in Cristo, unico Salvatore del mondo. Allora cari fratelli e sorelle preghiamo tanto perchè i nostri santi aiutino il nostro paese a crescere sempre di più nella fede per la quale loro hanno versato il sangue. Buona festa a tutti!»


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright