The news is by your side.

Caccia Puglia/ Calendario quasi all’unanimità. Via al 21 settembre

9

Tutti d’accordo tranne Lipu.

 

Vista la forte contrap­posizione di sempre, fa notizia il documento (quasi) unitario con il quale ieri si è conclusa almeno una delle partite in materia di regolamentazione dell’attività venatoria in Pu­glia, Al tavolo convocato dall’assessore competente, Fabrizio Nardoni, si è creato un asse mai visto prima – almeno .non con questa evi­denza – tra le associazioni dei cacciatori e quelle am­bientaliste. Unica a opporsi e a non con­formarsi al «volere» dei par­tecipanti al tavolo, la Lipu, la Lega italiana per la protezione degli uccelli.  Per il calendario e programma 2015, il punto d’intesa arriva quando si conviene di contenere a quattro il numero di date suppletive, da decidere. «a piacere», rispetto alla sta­gione regolare dell’attività di caccia in Puglia che, quest’an­no come lo scorso, si dipanerà, a partire dal 21 settembre’ 2014, fino al 31 gennaio 2015. Per date suppletive si intendono quei «fuori programma» determinati dalle condizioni meteoclimatiche, che spesso condizionano i flussi migratori di alcune specie aviarie di passaggio nella nostra regio­ne. Da segnalare che questa mattina, all’ordine del giorno del Consiglio regionale, ci sareb­bero anche alcune modifiche alla legge pugliese sulla cac­cia. Ma le proposte di emen­damento proposte, veicolate attraverso l’attività di alcuni consiglieri regionali, sono tal­mente tante e il tempo per poterle esaminare così breve, che non è difficile prevedere un rinvio della discussione ad altra data. Tra le questioni fonte di discussione in Puglia va se­gnalata anche, l’estensione della caccia al cinghiale, specie non autoc­tona, introdotta qualche anno fa per un ripopolamento che al momento ha assunto di­mensioni di difficile tollera­bilità per i danni provocati al territorio. Altra questione an­nessa alla tollerabilità e ai danni (in questo caso anche a carattere igienico sanitario) è determinata dalla prolifera­zione dei colombacci, specie che potrebbe essere anche in questo caso oggetto di esten­sione tra quelle cacciabili.
 

 

 

 

 

————————————————————————————————–

Informazione Pubblicitaria

Bolle di Sapone è il più grande e fornito drug-store di bellezza e igiene
presente a Vieste e sul Gargano e tra i più grandi dell’intera provincia di
Foggia.

Con un assortimento di oltre 25.000 referenze distribuite su una superficie
di circa 300 mq grazie alla specializzazione e alla profonda conoscenza del
settore, Bolle di Sapone è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza legata
alla pulizia della casa, al lavaggio dei tessuti, alla profumazione degli
ambienti, all’igiene della persona, alla cura dei più piccoli.

All’avanguardia rispetto al mercato locale, Bolle di Sapone propone la più
grande varietà di prodotti, competenza e convenienza in un ambiente nuovo,
moderno ed accogliente.

Tutto il make-up, i profumi, le mode di tendenza e un universo ricco di
femminilità presente nei reparti di profumeria assistita.

Il meglio anche per la casa, tutta la freschezza e l’igiene per chi ama
circondarsi di pulito. Un’ampia gamma di prodotti a disposizione, le
migliori marche e le ultime novità spesso in anteprima e offerte sempre al
massimo della convenienza.

Bolle di Sapone è stato studiato per garantire un percorso dinamico e allo
stesso tempo armonico e spazioso. Grazie alla visibilità dei prodotti
esposti, al personale pronto ad aiutare in caso di necessità o a
consigliare, lo shopping sarà ancora più facile e rilassante.

Bolle di Sapone è a Vieste in via Dalla Chiesa, 12 (la strada per
raggiungere il superdiscount RD) ed è aperto tutti i giorni con l’orario
continuato dalle 08.00 alle 20.30.

——————————————————————————————— 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright