The news is by your side.

Gargano/ Spiagge riaperte al pubblico, le “falesie” messe in sicurezza

14

Emessa una nuova ordinanza della Capitaneria di Porto. Interessa il tratto di costa che dal golfo porta a Mattinata.

 

La Capitaneria di porto di Manfredonia ha revocato ma li­mitatamente a questa stagione balneare e per i tratti di litorale ricadenti nel Comune Monte Sant’Angelo, in cui sono stati ese­guiti gli opportuni interventi per porre in sicurezza le falesie, l’ordinanza emanata lo scorso maggio, con la quale era stata in­terdetta l’agibilità di tratti di costa e delle relative attività balneari. Tornano pertanto balneabili quei tratti di costa e di mare e dunque l’uso degli stessi, a fini turistici per il sollievo degli operatori balneari che han­no rischiato di vedere compromesse le rispettive attività turistiche. Pericolo cessato allora? «Intanto va detto – rileva il comandante della Capitaneria di Porto, capitano di fre­gata Marcello Luigi Notaro – che il pro­blema sollevato con l’ordinanza emessa nel maggio scorso, vale a dire la situazione di rischio idrogeologico in diversi tratti della costa garganica segnatamente in quella at­tinente al comune di Monte Sant’Angelo, appurata a seguito di un complesso iter partecipato da organi istituzionali e tec­nici, andava affrontato nel modo più drastico e accorto per prevenire ogni eventuale tipo di pericolo. E partendo da questa ri­conosciuta situazione di rischio – annota – che si sono attivati gli organi tecnici del Comune di Mante Sant’Angelo ai quali si sono uniti quelli dell’ Autorità di Bacino, del Genio civile regionale e naturalmente della Capitaneria di porto. Gli studi condotti af­fidati ad un team di geologi, pur ricono­scendo la fondatezza delle preoccupazioni, ha appurato non sussistere per la corrente stagione estiva il rischio idrogeologico dei suddetti tratti di costa, demandando al Co­mune di Monte Sant’Angelo la determi­nazione dei confini dei luoghi in cui il ri­schio è mitigato e l’onere di provvedere al monitoraggio dello stato delle falesie. Per l’immediato sono stati disposti ed eseguiti, interventi di bonifica con la cer­chiatura e discaggio dei massi ritenuti pe­ricolosi, e la installazione di reti di con­tenimento di caduta sassi lungo le falesie. Inoltre è stata istallata idonea cartelloni­stica multilingue e di tutti i dispositivi con­seguenti di segnalazione di Pericolo con particolare riferimento alla discesa in mare. A seguiti ti tali interventi e in consi­derazione del limitato moto ondoso che ri­corre nelle stagioni estive, il comandante della Capitaneria di porto, Marcello No­taro, ha emesso una nuova ordinanza va­levole per la stagione balneare in corso, con la quale ripristina la balneabilità degli specchi di mare antistanti le spiagge Baia del Monaco, Lido Macchia, Chinacamasitto, Lido Varcaro e Bacco a Mare; mentre il Comune di Monte Sant’Angelo con propria Ordianza ha autorizzato la fruibilità delle relative spiagge imponendo tuttavia distan­ze di sicurezza dal ciglio delle relative fa­lesisie. «La problematica delle falesie – dice No­taro. – dovrà comunque essere attenzionata dagli enti competenti in modo da tutelare la pubblica incolumità».

Michele Apollonio 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright