The news is by your side.

Reporter della Tua Città/ Vico del Gargano, tra inadempienti e irresponsabili

14

Noi dell’Associazione Culturale Cerbero abbiamo più volte denunciato il disservizio legato alla  pulizia del Paese e della spiaggia di San Menaio, che a stagione estiva iniziata e con i primi turisti accorsi a riempire le strutture alberghiere presenti, appariva come una discarica a cielo aperto con arbusti, buste, oggetti sparpagliati, poi diventati mucchi che, ora fortunatamente, iniziano a scomparire.  Ci siamo subito mossi tramite la nostra pagina Facebook con una foto che urlava vergogna per come era stato abbandonato il litorale da una ditta che secondo l’appalto avrebbe dovuto pulirli tre volte in un anno, compito mai svolto. Vedendo che tutto è sceso nell’indifferenza mentre il degrado e le perplessità aumentavano siamo andati di persona a parlare con il Sindaco, in quell’occasione in compagnia di uno dei responsabili della TeknoService che ci assicurò la pulizia della nostra frazione balneare in una settimana, cosa che come sappiamo non è avvenuta. Allora domenica mattina abbiamo fatto compagnia ai bagnanti con un nostro striscione che recitava "La Nostra Terra deturpata dalle vostre menzogne".
Finalmente qualcosa si muove e la Giunta Comunale tramite l’Ufficio Tecnico inizia le procedure per la risoluazione del contratto chiedendo alla Regione di scalare la graduatoria finale d’appalto per sostituire la ditta presente che tanto, troppo, male ha fatto a questo Paese.
Può bastare così? Possiamo addossare tutte le colpe alla TeknoService e pensare di aver risolto il problema lavandoci le mani in questo modo? No, a Noi non può bastare. I disservizi ci sono stati, tantissimi e hanno letteralmente messo in ginocchio la nostra comunità e la cosa che più ci ha colpito è stata la totale assenza in un anno degli amministratori che mai hanno informato la cittadinanza su ciò che stavano facendo o no, sempre e solo rinchiusi nel guscio del Palazzo Comunale.  Qualcuno oggi deve assumersi le proprie responsabilità e fare un passo indietro, per
questo chiediamo le dimissioni dell’Assessore all’Igiene Urbana per non essersi mai mostrato forte con pugno duro nei confronti di chi stava facendo sprofondare la sua Terra una inadempienza per volta. Gli ricordiamo che Vico del Gargano rimane uno dei Borghi più belli d’Italia, lo dobbiamo alla sua Tradizione, Storia, Cultura e per questo abbiamo il dovere di difenderlo tutti insieme e chi non è in grado di farlo si metta da parte e lasci un incarico fondamentale come quello che ha ricevuto, per il bene della collettività.
 
Presidente Associazione Culturale
Cerbero
Daniele Cusmai


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright