The news is by your side.

Sannicandro/ Un «ponte mobile» per andare alle Tremiti

13

L’idea è dell’assessore Manduzio.

 

Un ponte mobile per le Isole Tremiti. E’, questa l’idea, ad un mese dalla nomina, dell’assessore Leonardo Manduzio, delegato alle politiche agricole, caccia, pesca, ambiente e zootecnia di San Nicandro. L’amministratore ha lanciato questo progetto che prevede un ponte mobile, chiamato così dai traghettatori: non è altro che una semplice passerella in legno smontabile di una decina di metri di lunghezza e non più larga di un metro e mezzo, e sostenuta in acqua da delle boe così da poter, tramite un attracco già esistente nella zona turistica di Torre Mi­leto. «Sarebbe utile per l’imbarco di persone dalla terra ferma al tra­ghetto – dice Manduzio -, un’idea che è stata realizzata in altre zone balneari, porta solo vantaggi e per la sua semplicità non dan­neggia l’ambiente e nello stesso tempo è gratuita per il Comune, così da non influire sulle spese economiche comunali. Il ponte mobile fa sì che arrivino turisti nelle nostre zone balneari, per poter portare, oltre a economia nel periodo estivo, anche la pos­sibilità di far conoscere le nostre zone. Se si calcola che è stato inaugurato da poco il nuovo par­cheggio,sempre nella zona bal­neare – continua l’amministra­tore -, la gente che vorrà recarsi alle Isole Tremiti, parcheggiando l’auto nella zona vicina, potrà arrivare in meno di 20 minuti nell’arcipelago. Una buona notizia è stata già data dai sub, che facendo uno scandaglio nelle zone, per vedere l’altezza del fondo marino si sono accertati di alcuni aspetti tecnici così da poter assicurare l’avvicinamento del traghetto alla ­passerella. Queste sono idee che prima di tutto hanno impatto ze­ro con l’ambiente – aggiunge l’amministratore – poi, a seguire, costo zero per il Comune costo del biglietto economico, arrivo in me­no di 20 minuti alle isole e infine l’arrivo nella zona balneare di Torre Mileto».

{A.L.S.] 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright